16 Ottobre 2021, sabato
Home Arte & Spettacolo Intervista a Rosa Miranda dotata di un’innata sensibilità artistica, tanta determinazione e...

Intervista a Rosa Miranda dotata di un’innata sensibilità artistica, tanta determinazione e tenacia

di Ionela Polinciuc

Siamo oggi con Rosa Miranda, una personalità vulcanica e grintosa, è capace di “indossare” ruoli sempre diversi con grande passione e convinzione, mostrando carattere e una grande dote interpretativa.

Lei è un’attrice di teatro, di cinema e che non smette mai di sorprenderci, ricordiamo a tutti chi è Lei?

‘’Rosa Miranda attrice di teatro, di cinema, ma di questi tempi, mi viene spontaneo dire “quando ce lo fanno fare”.

Interprete della canzone classica napoletana revisionata insomma, fatta un po’ a modo mio.

Io nasco artisticamente si può dire dalla pancia di mia mamma. Il mio percorso artistico è iniziato all’età di 8 anni. Fortunatamente, diciamo la buonanima della mia cara mamma, ha intuito subito la mia ardente passione, perché appunto all’età di 8 anni, mi vedeva che io alle feste mi esibivo. Lei, ha visto questa mia dote e mi ha iscritto alla scuola di recitazione Zietta Liù e da li è iniziato il mio percorso. Devo dire anche che Zietta Liù, ha capito subito la mia versatilità proprio nell’essere come artista, già da piccolina. In uno spettacolo, mi affidò più di un ruolo. Il mio primo ruolo è stato all’età di 8 anni, nel principe nella bella addormentata, quindi, ho fatto un uomo e a dire il vero, è stata un’esperienza bellissima.’’

Rosa Miranda ma all’epoca esistevano le raccomandazioni?

‘’Si! Devo dire di si, esistevano le raccomandazioni, perché dovevo fare un altro ruolo che era Cenerentola, invece poi le raccomandazioni non sono mai andate in ferie, quindi, Lei capisce come mi sono sentita in quel momento?’’

Diciamo che tutto questo percorso è stato magico?

‘’Si! Un percorso bellissimo, lungo e molto teatrale. Sono passata da tanti anni con Mario Merola, con le sceneggiate alla commedia con Luca De Filippo, Vincenzo Salemme, Biaggio Izzo. Giacomo Rizzo, l’elenco è lungo insomma. Ho fatto tantissimo teatro nella mia vita. Ho fatto anche alcuni film, ma la mia scelta diciamo è stata focalizzata più sul teatro.’’

Tutto questo successo suo è stato molto importante, recentemente Lei ha ricevuto un premio a Spoleto, ci racconti com’è andata?

‘’Si! Il mio successo, mi ha portato alla conoscenza del Professore Giuseppe Catapano tanti anni fa, e fortunatamente, ultimamente sono stata ospite nella sua trasmissione ‘’GIUDICATE VOI’’. Li, appunto, c’è stato una prima edizione televisiva e li sono stata madrina di questo premio ‘’Giudicate Voi’’, dove sono stata anche premiata come attrice per la mia carriera. Tali riconoscimenti sono il frutto della proficua collaborazione con l’Accademia AUGE in effetti. Infatti, dal 2020, sono appunto informatore accademico diretta dal professore Giuseppe Catapano. Questo connubio, ha dato vita ad un percorso di informazione culturale, teatrale per l’insegnamento abbinato al recupero degli svantaggiati. Il professore Catapano come dico sempre io è il professore del popolo. Da li è nato un pochino il tutto. Ho ricevuto un premio alla carriera di Costiera Arte – Presidente Silvio Amato e Adele Filomena. Un grazie allo stilista Gai Mattiolo. Spero in futuro che insieme a Lei possiamo ancora parlare di tante altre cose bellissime che ho fatto e che faccio.’’

Sono stata Madrina del FESTIVAL SPOLETO DEI DUE MONDI. Subito dopo, ospite come attrice al biennale di Venezia e madrina di questa presentazione del libro ‘’ Un Europa in utile’’ del professore Catapano e Luca Filipponi. Poi, arrivato questo mese il meraviglioso riconoscimento, che qualsiasi attrice vorrebbe ambire. Il premio che è internazionale ed è importante: il Menotti Spoleto Art Festival dove mi hanno premiata alla carriera carriera e alla letteratura. Sono orgogliosa di questo riconoscimento cosi importante dove mi sono potuta esibire con un monologo. Mi emoziono ogni volta che parlo della mia carriera.

Lei il 23 ottobre sarà premiata a Vercelli al premio Wild V.I.P EUROPEAN AWARD in qualità di nominata al premio cultura ed arte 2021, è pronta per questa valanga di emozioni?

‘’Si! Decisamente si! Il 23 ottobre, sarò li, a questo grande evento. Ci saranno tanti ospiti come Francesco Testa, Loredana Bertè, Marina Fiordaliso, Paola Bramante, Marco Pantani, Margherita Fumero, Fedez, Bruno Gambarotta, AUGE- Accademia Universitaria degli Studi Giuridici Europei. Ve ne parlerà a breve’’.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Luca Filipponi e Giuseppe Catapano conquistano il Parlamento Europeo

Di Ionela Polinciuc I prossimi 8 e 9 dicembre, il Parlamento Europeo di Bruxelles, accoglierà una delegazione del Menotti...

Milan, Maignan operato al polso: stop oltre 2 mesi

Il portiere rossonero fermo 10 settimane, arriva Mirante. Il Milan deve rinunciare per oltre 2 mesi al portiere Mike Maignan, operato al...

Paura in Norvegia: armato di arco e frecce, 5 i morti

Un uomo ha fatto strage ieri sera a Kongsberg, nel sud-est della Norvegia: armato di arco e frecce, ha iniziato a prendere...

Omicidio Regeni: si apre il processo agli 007 egiziani

Omicidio di Giulio Regeni, si è aperto questa mattina, nell’aula bunker di Rebibbia davanti alla Terza Corte d’Assise, il processo nei confronti dei...

Commenti recenti