23 Gennaio 2021, sabato
Home Italia Cronaca I suicidi causati dalla pandemia: la morte indotta dal Covid

I suicidi causati dalla pandemia: la morte indotta dal Covid

a cura di Maria Parente

Difficile ipotizzarsi ma ampiamente prevedibile, l’aumento di suicidi che ha conosciuto l’ Italia così come il resto del mondo, quale conseguenza atroce e inenarrabile della pandemia: la prima ondata di Covid19 si è rivelata più che clemente registrando un numero non elevato di suicidi, situazione che diventa ancora più drammatica con la seconda per cui si narra di circa 200 tra atti suicidari, tentati e tragicamente conclusi, nel periodo tra marzo e ottobre 2020. Ogni persona con una storia a sé, con un dramma alle spalle, o con situazioni economiche poco felici, di debiti pregressi, di una vita sacrificata per quell’attività che vanta intere generazioni, o di malattie da affrontare, di figli o genitori a cui assistere, tutto terribilmente complicato dall’avvento del virus che ha paralizzato vita, progetti e speranze nel futuro. Persone fragili, abbandonate a se stesse e alle loro difficoltà, che non hanno goduto del sostegno delle Istituzioni, rimaste inascoltate, obbligate in gabbia, ammansiti, tra quattro mura e quotidianità sconcertanti. Per non parlare della pedofilia : le segnalazioni che Meter ha inoltrato alle varie forze di polizia in diversi Stati del mondo sono aumentate del 40% durante il lockdown. Solamente nelle prime due settimane di marzo, le denunce sono state 47 e le foto e i video pedopornografici intercettati sono stati ben 20.000. E del disagio adolescenziale acuito certamente dall’assenza della scuola inteso come luogo di istruzione e socialità, sostituito coattamente dalla DaD, giornate avulse e vissute tra smartphone, tablet, videogames, pc: abolito lo svago oltre le mura domestiche, palestre e piscine luoghi impraticabili a causa del virus, è concesso uscire ma solo per fare jogging o organizzare raduni violenti all’ombra dei grandi monumenti delle città. E’ una realtà sconcertante , di un popolo abbandonato a sé stesso, preso in considerazione solo ed affinché si attenga agli obblighi , rispetti divieti e restrizioni, per tutto il resto è facile comprendere che umanamente non abbiamo valore: chi muore con Covid, chi perché malcurato dal Covid o per altre patologie bistrattate per dedicare più energie ai pazienti Covid, ed un’ulteriore considerevole percentuale che semplicemente decide di farla finita per liberarsi dal peso insostenibile delle conseguenze della pandemia da affrontare. Un epilogo ancora in divenire dalle premesse ovvie e sconfortanti.

fonti statistiche: Fondazione BRF “Osservatorio Suicidi Covid-19“;

pedofilia statistiche Covid19: centrostudilivatino.it

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Torta con ‘frutta secca’

Per una ricetta light, vi presentiamo una torta con la frutta secca. Scegliete quello che volete l’importante che rispetti i 170g, noi...

Luca Filipponi e Valerio Giuffrè hanno creato a Spoleto un centro studi di Arte e Filosofia

Arte e Filosofia sembrano essere due attività inscindibili, tanto che Filipponi Luca, Presidente del Menotti art festival Spoleto e Valerio Giuffrè, medico,...

La Scala, debutta in streaming con lo spettacolo ‘Così fan tutte’

Molti teatri in questo periodo di Pandemia, per far compagnia agli appassionati, presentato di tanto in tanto qualche spettacolo. Ora, è toccato...

Piano pandemico 2021-23 : tra prevenzione e etica per le future pandemie

 La bozza del nuovo piano pandemico 2021-2023 ha fatto discutere molto per un passaggio nel paragrafo dedicato agli aspetti etici con i...

Commenti recenti