23 Giugno 2021, mercoledì
Home L'Opinione Luc Montagnier, il virologo da Nobel, parla di Coronavirus e potrebbe essere...

Luc Montagnier, il virologo da Nobel, parla di Coronavirus e potrebbe essere credibile: ecco perché

|a cura di Maria Parente

Ha fatto scalpore in quest’ultima settimana la dichiarazione di Luc Montagnier,  Premio Nobel per la medicina 2008, colui che insieme all alla dottoressa Françoise Barré-Sinoussi e al dottor Robert Gallo ha scoperto il virus dell’HIV, che incrimina il Coronavirus mettendo in evidenza come all’interno della sua struttura ci siano tracce di HIV, e dunque evidenti segni di manipolazione per cui il virus, molto probabilmente, non sia stato naturalmente trasmesso da pipistrello ad uomo come si spaccia in tv così sui quotidiani.

Coronavirus e 5G, il sospetto del Nobel Luc Montagnier: "Le onde ...

Un virologo insignito del Premio Nobel che a quanto pare, per stampa e tv internazionali, spara idiozie. Un uomo di età matura che vanta trionfi importanti nel corso della sua carriera che a quanto gli s’imputa sarebbe uno storico untore di fake news per cui anche questa volta non gli si dovrà dar credito. Già nel 2010 vede una supposta origine microbica dell’autismo, senza contare la sua crociata contro i vaccini . Tutte bocciate. Nessuna che abbia avuto riscontro neanche parzialmente favorevole dalla scienza. Ci risiamo oggi oggetto delle sua macabra attività tesistica il Coronavirus contro il quale inveisce sostenendo che “la sua struttura rivela l’origine artificiale“, “è un lavoro di professionisti, di biologi molecolari. Con quale obiettivo? Non lo so. Un’ipotesi è che abbiano voluto concepire un vaccino contro l’Aids”

Dunque, esulando da ogni ipotesi di complotto, chi sa spiegarmi logicamente perché un uomo di 87 anni si presta ad un’uscita televisiva conscio che avrebbe fatto il giro del mondo e consapevole poi di essere messo alla berlina da scienziati e ricercatori moderni? Un famoso virologo alla fine della sua attività professionale che non ha fama da aggiungere né trofei da ottenere perché dovrebbe sprecare tempo ed energie nel raccontare e diffondere bufale?

Secondo la scienza  l’analisi delle sequenze genetiche del nuovo coronavirus conferma che si tratta, di “una naturale evoluzione e non di una ricombinazione in provetta ,le brevi sequenze codificate anche nel genoma dell’Hiv si sono generate per caso, come dimostra il fatto che si ritrovano in numerose proteine di mammiferi, insetti, batteri, e virus”. Spiegazione che non fa una grinza e sicuramente dimostrabile per chi studia e conosce la materia ma per tutto il resto della popolazione le tesi scientifiche senza alcuna dimostrazione diretta hanno lo stesso valore che per gli scienziati hanno le affermazioni del virologo Montagnier. Che vi piaccia o no.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Euro 2020. Sarà Austria-Italia agli ottavi. Danimarca, che impresa!

L'Austria vince e si regala l’Italia agli ottavi di finale, l'Ucraina spera nel ripescaggio tra le quattro migliori terze. A Bucarest, gli uomini...

Via libera al Piano italiano, oggi il suggello dalla Von der Leyen a Cinecittà

I voti della Commissione europea sul piano di rilancio nazionale sono alti e assicurano all'Italia 25 miliardi di euro entro luglio. Ed...

Variante Delta: focolaio tra Piacenza e Cremona, 24 casi

L'Asl di Piacenza in sei giorni ha sequenziato, rintracciato e isolato 24 casi di variante Delta, la mutazione del virus del Covid...

OROSCOPO SETTIMANALE: DAL 21 AL 27 GIUGNO

ARIETE: Vi attende una settimana buona. In amore, c’è qualcosa non va e non riuscite a lasciarvi andare. Non lasciatevi prendere dalla...

Commenti recenti