Il ministro della Salute Speranza: ”la battaglia è ancora lunga per dire di aver sconfitto il covid19”;”restrizioni fino al 13 aprile”;

Dalle indicazioni del comitato tecnico scientifico scaturisce la decisione del governo di confermare fino al 13 aprile tutte le misure di limitazione delle attività e degli spostamenti“.

Lo ha affermato questa mattina il ministro della Salute, Roberto Speranza: “Per un periodo non breve dovremo saper gestire una fase di transizione, sarà indispensabile graduare la riduzione delle limitazioni per evitare nuovi focolai. La discesa non è un cessato allarme”

Purtroppo ci tiene a sottolineare: “facili ottimismi che possono vanificare i sacrifici fatti: non dobbiamo confondere i primi segnali positivi con un segnale di cessato allarme”. La “battaglia è ancora molto lunga e sbagliare i tempi o anticipare misure sarebbe vanificare tutto”.

Inoltre le decisioni che sono state prese “iniziano a dare i primi risultati e il contagio rallenta, ma sarebbe un errore scambiare un primo risultato per una sconfitta del Covid-19”.

Quindi l’obiettivo prefissato sarà: “Dobbiamo portare sotto il livello 1 il parametro R con zero, ovvero l’indice di contagio. Questo per evitare che il Sistema sanitario nazionale venga colpito da un ulteriore tsunami, ma la strada è ancora lunga”.

E’ stata aperta anche una parentesi per il vaccino che ancora purtroppo non c’è ‘’senza non lo sconfiggeremo mai definitivamente. Per un periodo non breve bisogna gestire la transizione. La fase di convivenza con il virus andrà gestita d’intesa con il comitato scientifico con grande prudenza”.

Tags from the story
, ,
Written By
More from Redazione

Salvini: “Basta litigi tra M5S e Forza Italia o si torna al voto”

“La Battuta di ieri di Berlusconi? Non cambia nulla. Sono più attento...
Read More