Processo Desiree: si farà a porte chiuse

Sarà un processo a porte chiuse quello a carico di 4 persone, tutti africani, accusati della morte di Desiree Mariottini, la 16 enne di Cisterna di Latina avvenuta il 19 ottobre del 2018 a Roma. Decisione presa dai giudici della terza Corte d’Assise in relazione ad un’ulteriore richiesta effettuata dalla Procura alla luce della minore età della vittima e dal fatto che nel procedimento è contestato anche il reato di violenza sessuale. Il processo si svolgerà nell’aula bunker di Rebibbia con i seguenti imputati Alinno Chima, Mamadou Gara, Yussef Salia e Brian Minthe. Nei loro confronti le accuse sono: omicidio volontario, violenza sessuale aggravata e cessione di stupefacenti a minori.

Risultati immagini per processo giudice

fonte: www.ansa.it

Tags from the story
,
Written By
More from Redazione

L’Inps INCONTRA i RIDER: L’Istituto illustrerà ai lavoratori le tutele previste dai loro contratti

L’Italia detiene, secondo le stime, dal 60% al 75% del patrimonio culturale...
Read More