Alzheimer: Possibili cure, ecco cosa è stato scoperto

Un gruppo di ricercatori italiani della Fondazione Ebri “Rita Levi-Montalcini” ha scoperto una molecola che “ringiovanisce” il cervello bloccando la malattia dell’Alzheimer nella prima fase. Si tratta dell’anticorpo A13, che favorisce la nascita di nuovi neuroni contrastando così i difetti che accompagnano le fasi precoci della malattia.

Immagine correlata

Una strategia, secondo gli scienziati, che apre nuove possibilità di diagnosi e cura. Lo studio è stato effettuato già su topi che, trattati con la molecola, hanno ripreso a produrre cellule neuronali a un livello quasi normale.

A coordinare ciò sono stati Antonino Cattaneo, Giovanni Meli e Raffaella Scardigli in collaborazione con il Cnr, la Scuola Normale Superiore di Pisa e il Dipartimento di Biologia dell’Università di Roma Tre. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Cell Death and Differentiation.

 

FONTE: www.tgcom24.mediase.it

Tags from the story
, , ,
Written By
More from Redazione

Meteo: Ecco cosa ci aspetterà nel weekend dell’Immacolata

Da qualche giorno oramai è ‘entrato’ l’inverno meteorologico e l’atmosfera, per restare...
Read More