Ottaviano(NA), al via il countdown per la XII edizione del “Premio Wilde”

Sabato 26 ottobre a partire dalle ore 15.30,presso il “Gioca Park“in via Sarno, nella città di Ottaviano(NA)si svolgerà la XII edizione del concorso letterario europeo “Premio Wilde“indetto dalla Dreams Entertainment Associazione Culturale Ricreativa Italiana, nella persona di Daniele Cappa e Piero Sardo Viscuglia, confacente al progetto Cultura Europa, in collaborazione con l’OPE Osservatorio Parlamentare Europeo e del Consiglio d’Europa.Il concorso ha ad oggetto poesia a tema libero,suddiviso in tre sezioni: giovanissimi(9-15),giovani(16-25)ed over(pari o superiore a 26 anni),sono inoltre ammessi a partecipare autori italiani e stranieri ovunque residenti su territorio Europeo.L’evento si svolgerà con il patrocinio del comune di Ottaviano e la partnership degli sponsor: AUGE,Centro studi CTP,Noi Polizia,Merola è Napoli, Associazione no profit Gente Attiva, Del Rent, Errecci media e Todo lab,social partners, quotidiano online La Notte e Skupmagazine, media partner, Graus Editori e Menotti art Festival, cultural partner .

Ed ora la parola a Daniele Cappa e Piero Viscuglia, ideatori del Premio.

Daniele, come nasce il Premio Wilde?“Il Premio Wilde nasce da un’idea creativa in collaborazione con Piero Sardo Viscuglia. Il nostro scopo era di dar vita ad un premio letterario che valorizzasse talenti ed emozioni, escludendo qualsiasi altro tipo di interesse. La prima edizione risale al 2007 ovvero dopo oltre un anno di lavoro e preparazione. Mission del Premio è favorire le contaminazioni culturali in un interscambio fondamentale per stimolare nuovi interessi e mettere a disposizione la possibilità di esprimere il proprio talento, una passione, un sogno. Riavvicinarsi all’importanza della comunicazione diretta e personale anche quella più primitiva, quella viscerale, spontanea; nonché diffondere la cultura e la creatività italiana, europea e internazionale nel mondo.
Volevamo creare un premio letterario fuori da giri e interessi. Un concorso integro, volto a continue evoluzioni.

Cosa rappresenta per te, Piero,il Premio Wilde?Il coronamento di un sogno che pian pian è venuto alla luce e si sta sviluppando all’apporto di numerosi autori provenienti da ogni parte d’Italia che continuano a seguirci e a credere nel concorso e con la quale ci stiamo confrontando perchè anche noi, io e Daniele Cappa, cresciamo con loro. Il Premio rappresenta una crescita personale,un punto di incontro e di confronto rispetto al mio personale modo di scrivere. E’ una nostra creatura, come se fosse u figlio, che abbiamo accudito ed oggi sta dando grandi soddisfazioni. Rappresenta cultura,unione, al di là di ogni limite, età e religioni. Con il Premio Wilde posso affermare di aver coronato un sogno che migliora e si perfeziona negli anni soprattutto grazie all’apporto di tutti gli autori”

Per maggiori informazioni sul concorso:http://www.premiowilde.org

a cura di Maria Parente

Written By
More from Redazione

Politica,May ‘irritata’ da speculazioni suo ruolo

La premier britannico Theresa May ha ammesso di essere “un tantino irritata”...
Read More