Revoca della patente a vita data a un Maresciallo dei Carabinieri, cosa sarà successo?

Revoca della patente a vita. Che cos’è? E’ l’ergastolo della patente data a un maresciallo dei carabinieri accusato di omicidio stradale. Con questa sentenza, definita storica, si è chiuso davanti al gup di Milano Livio Cristofano il procedimento a suo carico. L’imputato è stato arrestato per un anno e sei mesi in più la pena accessoria legata alla patente.

Il maresciallo, alla guida dell’autovettura di servizio ( proprietà del “Ministero dell’Interno, Dipartimento pubblica sicurezza), causò un incidente lo scorso  18 dicembre del 2017 dove purtroppo morì Nicolò Luckenbach, videomaker e fotografo milanese di 32 anni che era in sella alla sua moto.Domenico Musicco, presidente dell’Avisl (Associazione vittime incidenti stradali), avvocato dei familiari del giovane commenta: “L’ergastolo della patente è una sentenza storica”.

Stando alle indagini del pm Mauro Clerici, l’indagato, 55 anni,  percorrendo viale Tibaldi, a Milano, effettuò una “svolta a sinistra”, quando in quel tratto c’era l’obbligo di proseguire diritto. Una manovra che obbligò il giovane, che in moto viaggiava in senso opposto, a frenare bruscamente, tanto che perse il controllo della moto e cadde a terra. Venne ricoverato in ospedale, ma morì per le lesioni riportate.

Risultati immagini per gup di Milano Livio Cristofano

FONTE: www.gds.it

Written By
More from Redazione

Napoli Expò Art POLIS: il salotto dedicato al giornalista Luigi Necco ospita Pietro Ioia con la sua “Cella zero”

Esprimere il valore di una città tramite l’arte richiede dedizione,tempo e passione,oltre...
Read More