”TripAdvisor” e la tutela degli cetacei: ecco cosa ha proposto!!

TripAdvisor ha deciso e annunciato che non venderà più i biglietti né genererà profitto dalle attrazioni che continuano a contribuire alla cattività delle future generazioni di cetacei ovvero balene, delfini e focene. Infatti entro i prossimi mesi i prodotti attualmente acquistabili sul sito che non sono in linea con la nuova normativa verranno rimossi e la policy sarà completamente effettiva entro la fine del 2019. La decisione è stata presa dopo un processo di consultazioni avvenuto tra biologi marini, zoologi e ambientalisti.

Risultati immagini per cetacei

Confermato dunque dal sito, questo comporta a un miglioramento del benessere degli animali a livello mondiale e, in particolare, nel settore turistico. I gruppi ambientalisti e gli esperti di welfare degli animali hanno accolto positivamente questa iniziativa come un importante passo avanti. “TripAdvisor è dal lato giusto della storia” ha dichiarato la dottoressa Naomi Rose, esperta dei mammiferi marini dell’Animal Welfare Institute. “Balene e delfini non possono prosperare in cattività e i turisti assennati non tollerano più lo sfruttamento di questi predatori marini intelligenti e socialmente complessi per il semplice intrattenimento umano”.Si tratta di un messaggio chiaro per le altre aziende che operano nel mondo dei viaggi: dobbiamo interrompere questa pratica crudele una volta per tutte” ha dichiarato Nick Stewart, Global Head of Wildlife, Dolphins, World Animal Protection. “Uniti possiamo fare in modo che questa sia l’ultima generazione di delfini che vivono in cattività per intrattenimento”.

“Il nostro obbiettivo non è solo di evitare che le nuove generazioni di balene e delfini crescano in cattività ma anche di incoraggiare l’industria a valutare modelli alternativi come i ‘santuari di mare’ che rispondo meglio alle esigenze degli animali già in cattività” ha aggiunto Dermot Halpin, President, TripAdvisor Experiences and Rentals. “I santuari di mare hanno un potenziale enorme ma hanno bisogno di maggior supporto da parte dell’industria turistica. Fino a quando le strutture con balene e delfini in cattività continueranno a trarre profitto dal tenere questi animali in ambienti più piccoli, meno costosi e meno naturali, non avranno abbastanza incentivi per adottare un cambiamento serio. Ci auguriamo che il nostro annuncio oggi possa aiutare a modificare questa tendenza”.

FONTE: www.varesenews.it

Tags from the story
, ,
Written By
More from Redazione

“Dentro l’oscurità”: la scrittrice Loredana Berardi si racconta attraverso il suo nuovo libro

Inizia così la nuova opera autobiografica dell’autrice Loredana Berardi, descrivendo il suo...
Read More