Pentastellati e Dem, accordo alla frutta ancor prima della formazione di un nuovo governo

Quando tutto lasciava pensare a una conclusione in discesa delle trattative per il Conte-bis, sono arrivate le parole del capo politico M5s, Luigi Di Maio, a riportare tutto nell’incertezza.

Al termine dell’incontro nella Sala dei Busti di Montecitorio col premier incaricato, Di Maio ha concluso le proprie dichiarazioni con quello che ha tutto il sapore di un aut aut ai Dem: “Abbiamo presentato alcuni punti al presidente Conte – ha detto – che riteniamo imprescindibili. Se verranno accolti bene, altrimenti meglio andare al voto e, aggiungo, anche presto”. Un ultimatum accolto con “sconcerto” dal segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

Un irrigidimento, quello del vicepremier, che non ha mancato di suscitare reazioni negative in casa Pd, a strettissimo giro: la prima è giunta con un tweet del vicesegretario Andrea Orlando, che ha definito “incomprensibile” la conferenza stampa di Di Maio, chiedendogli con “chiarezza” se “ha cambiato idea”. Anche i toni usati per i decreti sicurezza non sono state gradite ad alcuni settori Dem, in primis a Matteo Orfini, che è tornato a reclamare con forza l’abrogazione totale dei provvedimenti, in luogo di semplici modifiche.Risultati immagini per di maio

Written By
More from Redazione

Frosinone,giornata di pazzia:uomo 65enne uccide i figli per poi togliersi la vita

È successo a Esperia, piccolo paese sui monti Ausoni. L’uomo, ex ferroviere...
Read More