Il Premier Conte si dimette,furia contro Salvini:”E’ un irresponsabile”, Salvini:”Sono un uomo libero”

Termina a suon di accuse l’esperienza di governo gialloverde capeggiata dal Premier Giuseppe Conte che rassegna le dimissioni al presidente Mattarella che ha avviato le consultazioni a partire dalle 16.

L’oramai ex Presidente del Consiglio etichetta Matteo Salvini come “irresponsabile” per aver aperto una crisi solo per “interessi personali e di partito”. Un crescendo di accuse che arriva dopo mesi passati a dosare e mediare ogni parola. Ripercorre i mesi del governo elencando tutti i problemi creati dal leader della Lega, ultimo appunto la decisione di aprire una crisi con il rischio, ricorda Conte, che senza un nuovo esecutivo il Paese andrà in esercizio provvisorio e ci sarà l’aumento dell’Iva: “I comportamenti del ministro dell’Interno rivelano scarsa sensibilità istituzionale e una grave carenza di cultura costituzionale”. Il capo del governo che in diverse occasioni si rivolge a Salvini chiamandolo Matteo (Conte è seduto in mezzo ai due vicepremier) lo accusa di aver oscurato quanto fatto dall’esecutivo: “hai macchiato 14 mesi di attività mettendo in dubbio anche quanto fatto dai tuoi ministri”. Ma ad un certo punto, il capo del governo arriva a definirsi “preoccupato” da chi “invoca piazze e pieni poteri”. L’affondo non si ferma solo alla decisione di mettere fine all’esperienza gialloverde ma tocca anche dossier delicati come il Russiagate.Risultati immagini per matteo salvini

Parola al Vicepremier Matteo Salvini ,leader della Lega, promotore della sfiducia al Premier Giuseppe Conte : “Grazie e finalmente: rifarei tutto quello che ho fatto.Non ho paura del giudizio degli italiani . Sono qua “con la grande forza di essere un uomo libero, quindi vuol dire che non ho paura del giudizio degli italiani, in questa aula ci sono donne e uomini liberi e donne e uomini un po’ meno liberi. Chi ha paura del giudizio del popolo italiano non è una donna o un uomo libero”.  “Se qualcuno da settimane, se non da mesi, pensava a un cambio di alleanza, molliamo quei rompipalle della Lega e ingoiamo il Pd, non aveva che da dirlo. Noi non abbiamo paura”.

Written By
More from Redazione

Ilva, la posizione di Mattarella: si teme per il governo

La chiusura dello stabilimento di Taranto, di fatto abbandonato dalla Arcelor Mittal, è sicuramente...
Read More