Russia, il medico di Navalny: “Considero l’ipotesi di avvelenamento”

La dottoressa Anastasia Vasilieva, che ha potuto vedere per pochi minuti e a distanza l’oppositore russo Alexiei Navalny dopo il suo ricovero in ospedale per una “reazione allergica”, non esclude che possa essere stato avvelenato. “Non possiamo escludere che un danno tossico alla pelle e alle mucose da parte di una sostanza chimica sconosciuta sia stato inflitto con l’aiuto di una” terza pa

Navalny è stato ricoverato in ospedale domenica per una “reazione allergica” che potrebbe essere scatenata dall’esposizione a una sostanza chimica. L’attivista, 43 anni, è stato portato di corsa in ospedale dalla prigione dove sta scontando una condanna a 30 giorni per violazione delle dure leggi contro la libertà di manifestazione, un giorno dopo che la polizia di Mosca ha arrestato più di 1.000 persone per una manifestazione non autorizzata richiesta da Navalny contro l’esclusione dei candidati dell’opposizione dalle prossime elezioni locali di Mosca.

La sua portavoce Kira Yarmysh ha detto che Navalny aveva segni di un’allergia acuta con “grave gonfiore del viso e un arrossamento della pelle”, precisando però che l’uomo non ha mai sofferto di allergie nella sua vita.Immagine correlata

I medici dell’ospedale parlano di un miglioramento delle condizioni di Navalny, ma la dottoressa Anastasia Vasilyeva che in passato lo aveva curato non eslcude un avvelenamento. Vasilyeva ha raccontato che Navalny ha avuto un’eruzione cutanea sulla parte superiore del corpo, lesioni cutanee e secrezioni dall’occhio e ha chiesto che le fossero forniti i campioni di lenzuola, di pelle e capelli dell’uomo per poterli sottoporre a esami medici.

Nel 2017 Navalny era stato aggredito e aveva rischiato di perdere l’occhio, ma i medici erano riusciti a salvargli la vista.

Written By
More from Redazione

Eurozona, industria italiana stagnante

L’attività delle imprese manifatturiere dell’Eurozona è in calo per il sesto mese...
Read More