Tria conferma l’aumento IVA:”non esistono alternative possibili”

Nel Def licenziato da questa maggioranza, cioè il documento di economia e finanza che mette in fila tutte le misure economiche e finanziarie del governo in vista della legge di bilancio (e infatti si chiamava documento di programmazione economico-finanziaria), la voce aumento Iva che impatta per 23 miliardi di euro è scritta nero su bianco. Ora il ministro dell’Economia, interpellato proprio sul Def in Parlamento, lo ha confermato ufficialmente a dispetto dell’ostinazione con cui Di Maio e Salvini ripetono che no, non ci sarà, è escluso.

Senza dire però quali siano le “misure alternative”: usiamo le virgolette perché, un po’ come la locuzione “salvo intese” nello stesso Def, l’invocazione di un altro modo di reperire risorse per rispettare i vincoli di bilancio ed evitare che il debito continui a crescere sul Pil, resta ambigua, differita nel tempo, impiccata a una trattativa politica  oltremodo scivolosa alla vigilia delle elezioni.

Il realista Tria deve però ammettere che “è inutile pensare che le misure alternative si possano definire oggi”. L’Iva aumenterà, peserà circa 1200 euro annui in media a contribuente (senza progressività alcuna), deprimerà i consumi interni (sebbene il governo calcoli un non drammatico meno 0,2%). Questa è la realtà, se non lo è significa che il Def non racconta la verità non su questo o quell’aspetto tecnico-finanziario, ma sulla misura più rilevante che impegna il governo in campo economico di qui ai prossimi mesi. Risultati immagini per tria

Sulle rimodulazioni dell’Iva o sulla flat tax circolano “stime e simulazioni fatte anche un anno fa, a luglio scorso”, ha aggiunto il ministro rispondendo alle domande di deputati e senatori sul Def, sottolineando che il documento “presenta obiettivi di debito e deficit confermando la legislazione vigente. L’aumento Iva è a legislazione vigente e questo Def non cambia questa legislazione, lascia aperto a quello che verrà deciso in seguito al dibattito politico e alle analisi di compatibilità che si stanno portando avanti” su “misure alternative”.

 

Written By
More from Redazione

Politica, Theresa May esce in lacrime dalla scena. La GB fa retromarcia

Theresa May ha concluso in lacrime il discorso in cui ha appena...
Read More