Regionali: la Basilicata al centrodestra, spodestata il centrosinistra dopo ventiquattro anni

Il centrodestra a trazione leghista ottiene un nuovo successo alle regionali in Basilicata. A spoglio concluso i risultati definitivi confermano la vittoria Vito Bardi con il 42,2 per cento.
Il nuovo governatore della regione ha distanziato di 9 punti il candidato del centrosinistra Carlo Trerotola, che aveva l’appoggio di 7 liste e che si ferma al 33,1 per cento. Con questo risultato il centrosinistra perde così la guida della regione dove governava dal 1995.

A seguire, molto distanziati, i Cinquestelle, con Antonio Mattia con il 20,3 per cento. Tuttavia M5s è primo partito nella regione e più che raddoppia il risultato rispetto alle regionali del 2013, quando aveva ottenuto l’8,9 per cento. Valerio Tramutoli – professore universitario ecologista e quarto candidato – non dovrebbe arrivare nemmeno al 5% con la lista civica di sinistra “Basilicata possibile”.

“Abbiamo scritto la storia, la Basilicata è pronta per il cambiamento”, è stato il primo commento di Vito Bardi al risultato, mentre lo spoglio era ancora in corso. “Nella mia agenda al primo posto ci sarà il lavoro. I giovani devono restare e avere le loro opportunità. Con legalità e trasparenza”.Bardi, che non ha potuto votare perché residente a Napoli, ha seguito i primi risultati dal centro di Filiano, paese d’origine della famiglia. Poi ha raggiunto il quartier generale a Potenza annunciando: “Chiamerò tutti i leader per una grande festa del centrodestra.Risultati immagini per vito bardi

Nonostante il dimezzamento dei voti rispetto alle politiche del 4 marzo 2017, il M5s resta tuttativa il primo partito con il 20,31%, seguito dalla Lega con il 19,29%.
Per quanto riguarda le altre liste, Forza Italia super di poco il 10% e pur perdendo qualcosa tiene rispetto alle scorse elezioni. Sotto il 10% entrambe le liste principali a sostegno di Trerotola, ovvero Avanti Basilicata e Comunità democratiche. A seguire Fratelli d’Italia oltre il 5 per cento e Progressisti Basilicata sotto il 5.

Il voto lucano è un importante test nazionale, l’ultimo prima delle elezioni europee del 26 maggio. Il centrodestra, se le proiezioni saranno confermate, avrà ottenuto il sesto successo consecutivo, dal 4 marzo 2018, dopo Trentino, Friuli-Venezia Giulia, Molise, Abruzzo e Sardegna. Il centrosinistra incasserebbe invece la prima sconfitta dopo l’elezione alla segreteria di Nicola Zingaretti, che ha chiuso la campagna elettorale a Matera, in una piazza affollata.

fonte: larepubblica.it

Tags from the story
, ,
Written By
More from Redazione

MOSCHEA ABUSIVA DI MELEGNANO – CECCHETTI (LEGA): “Ripristinare la legalità a Melegnano, si chiuda subito la Moschea abusiva”

Depositata l’interrogazione parlamentare al Ministro Matteo Salvini. “Insieme al collega Luca Toccalini,...
Read More