E SE IL VINO SPRIGIONASSE LA BELLEZZA DELLE DONNE….

La bellezza è il genio della donna

E’ un termine che deriva dal latino “bellus” (bello), che a sua volta è un diminutivo del termine “bonus” (buono…buono come il vino… )

Per Platone e Aristotele, la bellezza corrispondeva al “Vero”, mentre oggi la bellezza è quella qualità che in modo spontaneo suscita sensazioni di piacevolezza e benessere. Per quanto si sia tutti d’accordo nel riconoscere che esiste una bellezza oggettiva e una bellezza soggettiva, è quasi sempre la seconda che suscita le più accese discussioni. E a dispetto dei luoghi comuni che associano la bellezza al mondo femminile, ciò che viene percepito come bello, che suscita quindi un’emozione.L'immagine può contenere: 1 persona

La Bellezza è la caratteristica che contraddistingue le splendide donne della Cantina Petitto – Donnachiara.  Il vino rappresenta la loro “bellezza” trasformata in passione nella piccola provincia di Avellino, a due passi da Montefalcione il loro vino racconta, o meglio, porta con sé, cultura e tradizione in maniera accattivante, facile, memorabile , una storia da gustare…

La loro moderna cantina sorgea nel 2005 ma con vigneti che vantano proprietà antiche e conduzione quasi tutta al femminile, fino a giungere ai nostri giorni con la magnifica Ilaria Petitto, che anche forte dei suoi studi in diritto, si dedica allo sviluppo delle uve e dei vini nel suo  fatato territorio Irpino. Con Ilaria c’ è sua madre Chiara donna di fascino ed eleganza di altri tempi, nipote di Donna Chiara Mazzarelli Petitto, alla quale è stata dedicata l’azienda.

Donnachiara è l’omaggio di un territorio rigoglioso a forte vocazione vinicola che rappresenta l’eccellenza che riesce ad imporre il territorio Irpino.

“Il vino è perfezione a tavola, dove deve saper accompagnare e reggere gli sguardi da quelli più semplici a quelli più importanti”.

Nei suoi 27 ettari di vigneti l’azienda Donnachiara coltiva aglianico, fiano e greco.

Oltre a prestare la massima cura al lavoro in vigna, l’azienda è dotata delle più avanzate tecnologie oggi disponibili sul mercato: strumenti innovativi per il controllo, la vinificazione e l’affinamento dei grandi rossi da uve aglianico e dei profumati bianchi di grande struttura da uve fiano e greco. La qualità dei prodotti è il fulcro della fisolofia aziendale, il cuore di una missione tanto semplice quanto difficile, che poggia le sue basi naturali sui vigneti in grado di ricambiare tanta passione regalando uve di grande forza eleganza e nobiltà ai loro vini.

In questa azienda Ilaria e Chiara non creano semplicemente vini pregiati derivati da un ottimo territorio ma  elaborano sfide del gusto e dei sensi… nel giro di pochissimi anni di attività l’azienda si sta già imponendo con autorevolezza sullo scenario enologico sia italiano che Mondiale.

WineSpectator Top 100 vini mondiali nel 2017 –L'immagine può contenere: 1 persona, bevanda e spazio al chiuso

La rivista americana WineSpectator ogni anno, stila la sua celebre “Top 100”, da sempre uno dei verdetti più attesi nel mondo dell’enologia internazionale colloca al 71° posto della sua speciale classifica mondiale per l’anno 2017, l’Aglianico Irpinia 2015 Donnachiara elogiandolo come una eccellenza in eleganza e struttura.

A questo punto posso fortemente dire che Il vino  prodotto dalla cantina Donnachiara eleva l’anima e i pensieri, allontanando le inquietudini dal cuore dell’uomo.

Di Cesare Cilvini

 

Tags from the story
, , , ,
Written By

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *