Sissy Trovato Mazza: la verità sull’omicidio è vicina

Possibile svolta nelle indagini sulla morte di Sissy Trovato Mazza,l’agente di polizia penitenziaria di 29 anni di Taurianova (Reggio Calabria) morta lo scorso 12 gennaio dopo due anni di coma. Nel corso degli esami forensi sulla pistola Beretta calibro 9 in dotazione all’agente, che denunciò “fatti gravi” che riguardavano le sue colleghe, sono state rinvenute tracce di materiale biologico. Al momento non è ancora possibile sapere se si tratti di tracce di sangue della stessa Sissy o di altra natura. Ci vorranno due mesi per la perizia, scrive il sito della Polizia penitenziaria. Gli accertamenti sono stati disposi dalla Procura di Venezia, che ha nominato un pool di consulenti, e dal perito della famiglia Trovato Mazza, la dottoressa Anna Barbaro.Immagine correlata

a cura di Giuseppe Cascella

Written By
More from Redazione

Il Gran Caffè Gambrinus tra le eccellenze campane della terza edizione del Premio Nazionale Italia a colori

Il Gran Caffè Gambrinus , egregiamente rappresentato da Michele Sergio e Massimiliano...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *