ROMA, SANTA BIBIANA: SECONDO APPUNTAMENTO DI STORIE DAL SEICENTO PER SCOPRIRE DOVE E’ NATO IL BAROCCO

Dove una volta splendevano giardini e ville maestose, in quella zona di Roma sconvolta nel 1863 dal piano ferroviario della Stazione Termini, sorge la piccola chiesa di Santa Bibiana. Prezioso scrigno del barocco romano, è sulle sue preesistenze paleocristiane che Urbano VIII decide di mettere le mani. L’occasione è il Giubileo del 1625. Il papa Barberini, fine intellettuale e grande mecenate, pensa a due giovani artisti dei quali aveva intuito genialità e talento: Gian Lorenzo Bernini e Pietro da Cortona. Poco più che ventenni, i due impressero alla nuova chiesa una modalità spettacolare, attraverso la quale riuscirono a stupire i fedeli che entravano per pregare una santa che allora era oggetto di grande devozione. Le ragioni per dare il via a questa impresa architettonica e decorativa, oltre alla celebrazione dell’anno giubilare, erano anche legate al ritrovamento dei (presunti) resti della giovane Bibiana, martirizzata molti secoli prima, sotto Giuliano l’Apostata. Nonostante Bernini e Cortona fossero entrambi alla loro prima commissione pubblica, il risultato fu grandioso. Il primo disegnò l’architettura e scolpì la statua marmorea della santa, mentre il secondo dipinse a fresco un lato della navata centrale. Quello che domenica 9 dicembre ascolteremo dal professor Giovan Battista Fidanza è la storia delle immagini di questa chiesa, da cui è partito l’ultimo stile universalmente riconoscibile dell’arte romana: il Barocco.

 

Info

Storie dal Seicento/2 Santa Bibiana, 9 dicembre 2018;

 

Visita di studio a cura del Prof.re Giovan Battista Fidanza Ordinario di storia dell’arte moderna nell’Università di Roma Tor Vergata;

 

Appuntamento ore 12,00 di fronte la chiesa Santa Bibiana, via G. Giolitti, 154, Roma;

 

Per info e prenotazioni (entro il 7/12) tel. 349.1505237;

a cura di Massimo Mazzetti

Written By
More from Redazione

Iliad o Ho.mobile: quale delle due offerte low cost è la migliore?

La scorsa settimana ha fatto il suo ingresso sul mercato italiano, l’operatore low...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *