M5S alla riscossa: Divieto di fumo alla guida e patente sospesa per chi usa il cellulare al volante

Vietato fumare alla guida. E pene più severe per chi usa il cellulare al volante e per chi guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. La proposta di legge che potrebbe modificare il Codice della strada arriva dal Movimento 5 stelle, che l’ha depositata alla Camera. Una proposta che “spero venga approvata in fretta, perché serve più sicurezza sulle strade”, scrive su Twitter il sottosegretario ai Trasporti Michele Dell’Orco. Nel dettaglio, è prevista una modifica sulle sanzioni per chi usa il telefono alla guida, arrivando anche alla possibilità di “sospensione della patente di guida da uno a tre mesi”, come si legge nel testo del provvedimento. Inoltre, nel caso in cui lo “stesso soggetto compia un’ulteriore violazione nel corso di un biennio, è soggetto a una sanzione da euro 319 a euro 1.276 e alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da due a sei mesi”. Un inasprimento delle sanzioni che riguarda non solo i telefoni, ma anche “computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante di guida”. La proposta introduce anche il divieto di fumo alla guida e maggiori controlli, con sanzioni più aspre, per chi guida “sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope”. Risultati immagini per fumare

Emanuele Scagliusi, primo firmatario della proposta, spiega le motivazioni che hanno portato all’elaborazione della stessa: “Ogni anno nel nostro Paese gli incidenti stradali causano oltre tremila vittime e ci costano 19,3 miliardi. I dati relativi ai primi mesi del 2018 non sono migliori dell’anno precedente, anzi, si registra un incremento dei morti sulle strade. Il maggior numero di questi incidenti avviene quando siamo distratti: ecco perché abbiamo deciso di inasprire le sanzioni per chi usa lo smartphone o altri dispositivi mobili alla guida, fino ad arrivare alla sospensione della patente. Lo facciamo attraverso una serie di modifiche al Codice della strada che vogliamo introdurre con una nuova proposta di legge presentata alla Camera e presto all’esame della commissione Trasporti. Per limitare distrazioni e incidenti, prevediamo controlli e sanzioni più severe anche per chi guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope e introduciamo il divieto di fumo alla guida. In questo modo, potremo tutelare tutti gli utenti della strada, soprattutto i più vulnerabili, tra cui pedoni e ciclisti, e donare a tutti città e strade più sicure”.(fonte today.it)

a cura di Alessia Reitano

 

Tags from the story
, ,
Written By
More from Redazione

Oltre 350 media Usa contro la ‘guerra sporca’ di Trump

Più di 350 testate giornalistiche negli Stati Uniti hanno aderito all’appello lanciato...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *