Angelica, scappata col ragazzo tunisino, torna a casa ma difende lui: “Insieme fino alla morte”

ROMA  – Angelica è una ragazza diciassettenne italiana di Vicenza. Scappata con il suo amore, un pregiudicato tunisino, la ragazza si è ripresentata dopo l’appello della madre a “Chi l’ha visto”.

Angelica è stata ritrovata dalle forze dell’ordine e condotta a casa, mentre il ragazzo tunisino, Tarek, è stato spedito in un centro a Potenza in attesa dell’espulsione. I due sono stati ritrovati in un appartamento. E durante il blitz, gli agenti hanno trovato anche quattro chili di sostanze stupefacenti. Per questo Tarek è stato arrestato e adesso è in attesa dell’espulsione. In questi giorni la notizia, soprattutto a Vicenza, ha creato un polverone. In tanti hanno accusato la diciassettenne di essersi lasciata plagiare dal tunisino.

E ora Angelica, devastata, se la prende con tutti: “Parlo perchè sono stufa, parlo perchè nessuno sa la verità e vi permettete di dare lezioni di vita e addirittura insultare, non ho bisogno di nessuna lezione di vita da nessuno.Leggo insulti assurdi, leggo che lui è un assassino, ma prima di parlare sapete il significato di quella orrenda parola?”.

“Lui – dice Angelica – grazie al cielo che l’ho conosciuto, mi ha salvato, mi ha fatto ragionare su cose che prima non ragionavo proprio… Leggo che lui è pedofilo, ovvero una persona, che quella sì che fa schifo, che va con bambini di 10/12 anni nonostante abbia i suoi 45/50, e il pedofilo sì che va rinchiuso. Tarek no. Quando mi sono ritrovata alle 3 di notte in mezzo a una strada, non c’era la mia famiglia a farmi calmare e riflettere su cosa stavo facendo in giro di notte ma c’era Tarek…. Sono piccola di età si ma nessuna ragazza della mia età ha mai fatto quello che ho fatto io…”.

La diciassettenne poi accusa la sua famiglia: “Nessuna si è dovuta ritrovare costretta a scappare di casa con una famiglia così, voi non sapete i pensieri che avevo nella mia testa, volevo solo stare via dalla casa dove sono vissuta per anni e stare con Tarek che è la persona che mi rende felice, che mi protegge, che mi diverto e che mi ha fatto crescere tantissimo. Tarek è la persona con cui io sono cresciuta, Tarek è quella persona che anche se sto malissimo avendo lui di fianco sto bene…”.

E conclude: “Ormai io e lui siamo destinati a stare insieme per sempre davanti a Dio…..Lui è il mio uomo e io sono la sua donna, siamo arrivati fino a qui con tutto il male che ci ha fatto la mia famiglia e la gente… Dovete mettervi in testa che io e lui non ci lasceremo mai. Niente e nessuno ci ha mai separati e nessuno mai ci riuscirà. Tarek per tutta la vita, fino alla morte lo dirò”

a cura di Giuseppe Cascella

Tags from the story
, ,
Written By
More from Redazione

E-tron apre l’era dell’elettrico Audi: i segreti del Suv a ricarica rapida

Bella come una miss. Fasciata nel suo abito di gala color blu Antigua,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *