Napoli, al Grand Hotel Vesuvio l’editore Graus e gli insegnanti pianificano la quarta edizione del progetto per le scuole “Viaggio Lib(e)ro”

Giovedì 15 novembre alle 15.30 nella maestosa location offerta dal Grand Hotel Vesuvio, in via Partenope, si è tenuto il primo incontro organizzativo del progetto per le scuole“Viaggio Lib(e)ro” tra l’ideatrice Angela Procaccinil’editore Pietro Graus e gli insegnanti di diversi istituti di Napoli ed altri comuni campani: Istituto “Francesco Saverio Nitti”, Istituto “Quinto Orazio Flacco”, Istituto “Nazareth”, Istituto “Giancarlo Siani”. Erano presenti anche le docenti dell’Istituto Penale per Minorenni di Nisida, che hanno valutato il percorso offerto dal progetto particolarmente educativo per i loro studenti, un modo per permettere loro di incanalare in maniera positiva le loro energie. Al progetto parteciperanno anche il Liceo linguistico-scientifico “Cuoco-Campanella”, l’Istituto “G. Moscati”, il Liceo “G. Mazzini” e il Liceo classico “Vittorio Emanuele II”.

Nato da un’idea della professoressa Angela Procaccini, Viaggio Lib(e)ro ­– giunto con successo alla sua quarta edizione – è un progetto promosso e organizzato dal Comune di Napoli in collaborazione con Graus Edizioni, col patrocinio morale della Regione Campania. Si tratta di un percorso che intende avvicinare i giovani alla lettura, promuovendone un approccio attivo e creativo. I ragazzi avranno infatti la possibilità di rendersi protagonisti di performance artistiche e teatrali, di cortometraggi, di recensioni sulla base della lettura di libri di autori contemporanei scelti dal comitato organizzativo. Otto incontri che si terranno da gennaio a giugno, duranti i quali gli studenti si esibiranno e incontreranno gli autori dei libri scelti, e che culmineranno con la premiazione finale ad opera del Sindaco di Napoli Luigi De Magistris.

Written By
More from Redazione

Migranti: Conte, proposta Italia per ‘strategia Ue multilivello’,

Giuseppe Conte porta a Bruxelles la proposta dell’Italia per superare il regolamento...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *