Casteldaccia, Federico Giordano morto a 15 anni per salvare la sorellina dal fango

Federico Giordano è il piccolo eroe morto a Casteldaccia tentando di salvare la sorellina. Federico stava giocando tranquillo in casa con la sorellina, Rachele, di appena un anno.  In quella casa due famiglie stavano festeggiando e passando il weekend. Poi il fiume è esondato. Lo tsunami ha buttato giù la recinzione della casa e poi ha travolto l’abitazione. Risultati immagini per casteldaccia tempo

Quando il fango ha travolto la casa, Federico ha preso la sua sorellina di un anno e ha cercato di tenerla il più alto possibile con le braccia. “Papà la tengo io” ha detto il quindicenne cercando di salire su un tetto. Ma dopo pochi secondi lui e la piccola vengono travolti da un fiume di fango. Questa è l’ultima volta che il padre, Giuseppe Giordano, ha visto il figlio e la figlia. Entrambi infatti sono morti. Sono morti insieme ad altri sette parenti:  la mamma Stefania Catanzaro, 32 anni, i nonni Antonio Giordano e Matilde Comito, 65 e 57 anni. E ancora il cuginetto Francesco Rughoo, 3 anni, sua madre Monia Giordano, 40 anni, lo zio Marco Giordano, 32 anni, la nonna Nunzia Flamia, 65 anni.

Una tragedia. Una tragedia che però probabilmente poteva essere evitata. La casa travolta di Casteldaccia dal fiume Milicia, secondo il sindaco, era abusiva. Sindaco che ha accusato il Tar: “”La casa travolta dal fiume, di cui le vittime era affittuarie, era abusiva e dal 2008 pendeva un ordine di demolizione del Comune che è stato impugnato dai proprietari dell’immobile davanti al Tar. Da quanto ci risulta ancora il tribunale amministrativo non ha provveduto, per cui la demolizione non è stata possibile”.

a cura di Alessia Reitano

Tags from the story
, ,
Written By
More from Redazione

ComingOut Day,Imma Battaglia difende il giornalista Marco Pasqua

La dichiarazione di Imma Battaglia da pochi minuti online sulla sua pagina Facebook. L’attivista...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *