Venezia, Judith Romanello respinta al colloquio di lavoro perché “nera”

VENEZIA – “Ah ma sei nera? Non ti posso assumere nel mio ristorante. Ai miei clienti potrebbe far schifo”: con queste parole si è sentita rispondere Judith Romanello, una giovane italo-cubana di Spinea (Venezia). In un video postato su Facebook la ragazza ha denunciato un episodio di discriminazione di cui sarebbe stata vittima dopo aver risposto ad un annuncio di lavoro su Subito.it. La giovane si è presentata all’appuntamento con il datore di lavoro per un posto da cameriera in un ristorante. Ma quando l’esercente l’ha vista, prima ancora di guardare il suo curriculum, le ha detto: “Ah, ma sei nera ? Scusa, non è per cattiveria, ma io non voglio persone di colore nel ristorante, potrebbe far schifo ai miei clienti, potrebbe far schifo che tocchi i loro piatti”.Risultati immagini per Judith Romanello

Judith Romanello nel video su Facebook ha detto di non volersi lamentare, ma che questo è solo l’ultimo di una serie di episodi simili capitati a lei e ad altri suoi conoscenti di colore. Immediata la reazione del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che ha condannato l’episodio su Twitter: “Farò di tutto per tentare di rintracciare questo cretino patentato. Un comportamento assurdo, discriminatorio e soprattutto stupido. Cara Judith ti chiedo ufficialmente scusa a nome della città per questo episodio vergognoso!”.

a cura di Alessia Reitano

Tags from the story
Written By
More from Redazione

Conte: ‘Escludo modifiche significative alla manovra”

 “La manovra è stata elaborata, meditata e studiata“, nel percorso in Parlamento...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *