Cambiano i nomi di benzina e diesel: a partire dal 12 ottobre nuove etichette nelle stazioni di rifornimento in Italia e Europa.

Carburanti: cambiano i nomi di benzina e diesel. Cosa significano le lettere e5, e10, e885, B7, b10, b100Immagine correlata

Il nuovo obbligo, che recepisce una direttiva europea è stato pensato per permettere ai consumatori di scegliere il carburante più adatto alla propria auto.Per la benzina l’etichetta (di forma circolare) conterrà la lettera E e un numero con la percentuale di componenti bio: E5 per alcol etanolo pari al 5%; E10 per il 10%, E85 per l’85%.Per il gasolio l’etichetta, invece, sarà quadrata con la lettera B (che indica i componenti biodiesel): B7 per il gasolio con biodiesel al 7%, B10 per biodiesel al 10% e B100 che indica gasolio di puro biodiesel.Nella losanga dei gas potrebbe comparire la sigla H2, che significa che è idrogeno, la sigla CNG indica metano per auto, LPG significa Gpl e la LNG significa metano liquido.I carburanti in commercio sono sempre più numerosi e inoltre i nuovi motori hanno esigenze sempre più raffinate. Se i motori diesel Euro Zero tolleravano anche l’olio di semi e quelli a benzina non lamentavano la presenza di alcol, oggi i nuovi propulsori sono molto più sensibili. Una benzina con il 15% o il 20% di etanolo verde può causare anche danni alla vettura. È essenziale quindi prestare attenzione alle indicazioni presenti a fianco del tappo o dello sportello del serbatoio, sul manuale di uso e manutenzione, nel manuale elettronico, sulla colonnina del distributore, sulla pistola della pompa per l’erogazione, nelle concessionarie e negli autosaloni.

a cura di Carmine Cilvini

 

Tags from the story
, ,
Written By
More from Redazione

Ondadurto Teatro presenta TERRAMIA con la direzione di Marco Paciotti

E’ un evento speciale quello che andrà in scena Lunedì 1 e Martedì 2 Ottobre al Teatro Vascello di Roma, prima...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *