Sovraindebitati italiani in maggiore aumento: l’Associazione AIACE difende i diritti dei consumatori

Il sovraindebitamento rappresenta per gli italiani un argomento ostico e di cui si parla fin troppo poco, presumendosi dunque una forte ignoranza in tema. Eppure, paradossalmente, un numero sempre maggiore di consumatori si ritrova a dover fare i conti giorno dopo giorno con la lista dei debiti da dover saldare. Urge quindi a fronte di un cospicuo numero di sovraindebitati e che si appresta ad aumentare una campagna informativa idonea a trasmettere nozioni ed informazioni corrette al fine di evitare alle famiglie italiane di dover fare poi i conti con la spiacevole realtà del sovraindebitamento.

In Italia esistono diverse associazioni formate da professionisti  qualificati per tendere la mano alle famiglie in difficoltà ma bisogna fare attenzione e saper distinguere un’associazione valida da una truffa. ” Quando una persona è in difficoltà anche i lupi si mascherano da candidi agnellini per trarre profitto dalle sciagure economiche di un altro uomo“: non tarda ad arrivare la conferma da parte del Dott. Alberto Maugeri,intervistato per il quotidiano La Notte:Sono Vice Presidente dell’Associazione AIACE(acronimo di Associazione Italiana Assistenza Consumatore Europeo)ed insieme al Presidente e agli altri associati ci occupiamo di fornire assistenza continua per trovare la giusta soluzione alle varie problematiche prospettate dai consumatori e diffondendo quindi il maggior numero di informazioni possibili.Che si parli di sovraindebitamento,usura e anatocismo,mutuo,rottamazione di cartelle esattoriali: la nostra associazione arriva in soccorso di tutti gli italiani che necessitano aiuto in tal senso grazie alla collaborazione di professionisti qualificati”.

Quale servizi offre AIACE ed in quale zona del territorio opera?“La nostra Associazione è radicata su territorio nazionale con sede legale a Roma . Un riconoscimento importante lo abbiamo ottenuto lo scorso luglio in Sicilia : il presidente regionale Pasquale Tamburello , con decreto presidenziale n. 339 del 29/6/2018 pubblicato sulla G.U. regione Sicilia, ha riconosciuto AIACE quale associazione a tutela del consumatore. Un gran bel risultato!”

Come richiedere una consulenza presso AIACE? E,soprattutto,quali sono i costi?Innanzitutto bisogna collegarsi al sito www.aiaceweb.it e diventare socioversando una quota dal valore di euro 2,10,50 o libero contributo del consumatore. Ovviamente la consulenza da noi fornita cambierà a seconda dell’importo versato: con la tessera di dieci euro,ad esempio,il consumatore ha diritto ad inviare quesiti mentre con la tessera da cinquanta euro oltre i quesiti ,il consumatore  può usufruire dell’assistenza alla pratica per cui si richiede l’attività.Ad esempio, circa l’analisi di un finanziamento effettuiamo un primo controllo su eventuali irregolarità commesse durante la stipula del contratto.

A conclusione dell’intervista vorrei poter estendere un invito ai lettori a destinare il 5 per mille a favore di AIACE :l’associazione, ottenuta, la liquidazione si impegna a svolgere delle campagne pubblicitarie a favore della difesa dei diritti dei Consumatori in materia di agevolazioni alle categorie protette, agli anziani, ai titolari di contratti bancari, finanziari e di utenze generiche con le società erogatrici di servizi ( Energia elettrica, telefonia e Tributi locali).Spenderemo parte del 5 per mille per la costituzione di call center dedicati ai soggetti svantaggiati per fornire, assistenza e consulenza. Un interesse sarà rivolto anche nei confronti dei Cittadini, piccoli artigiani e professionisti, per dare supporto anche in materia contrattuale e diritti in materia condominiale. Il tutto dovrà necessariamente essere pubblicizzato sui quotidiani, così reinvestire parte del contributo.”

a cura di Maria Parente

 

Written By
More from Redazione

Migrante denuncia: “Ferito con pistola ad aria compressa”

Sarebbe stato colpito in pieno volto con una pistola ad aria compressa...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *