MISS ITALIA, MINISTRO FONTANA: “SOLIDARIETA’ A CHIARA, SUE PAROLE METTONO A TACERE IGNORANZA”

Era il 1996 quando una outsider di origine dominicana appariva timidamente in passerella a Miss Italia e, tra clamore e feroci contestazioni, andava avanti, un passo dopo l’altro, fino a diventare la prima Miss Italia di colore. Oggi, con Chiara Bordi, prima miss della storia con una gamba amputata a causa di un incidente stradale, c’è chi già parla di un possibile nuovo ‘caso Denny Mendez’ alla vigilia della finale del concorso, in diretta dagli studi Infront di Milano lunedì 17 settembre su La7 con la conduzione di Francesco Facchinetti e Diletta Leotta. Nata 18 anni fa a Tarquinia, dove studia e lavora in un bar, Chiara è stata insultata violentemente sui social da una minoranza rumorosa. Ma non si arrende e, anzi, va avanti con più determinazione per dimostrare che un handicap non è la fine. “Forza Chiara! Se metti tutto su una bilancia, peseranno di più gli apprezzamenti che gli insulti”, dice all’ANSA Giusy Versace, atleta paralimpica, conduttrice tv e deputata di Forza Italia. Fiorello, durante la sua Edicola web, bacchetta i giornali che riportano le parole degli haters e dice: “Auguriamo a queste persone di rimanere così come sono, aride e con il cuore di pietra: la migliore punizione. Chiara, sei bellissima, sei gnocca (usiamo un linguaggio da bar, senza ipocrisia)! Vai avanti per la tua strada”.Risultati immagini per chiara bordi

“Solidarietà a Chiara, grande esempio di coraggio. Con le sue parole ha messo a tacere cattiverie e ignoranza. Un forte abbraccio e un in bocca al lupo per Miss Italia”.Lo scrive su Facebook il ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana, in riferimento agli insulti via social ricevuti da Chiara Bordi, aspirante miss Italia che partecipa al concorso con una protesi ad una gamba.

a cura di Maria Parente

Written By
More from Redazione

Squadra, Borsa e risultati: comincia il dopo Marchionne

In casa Fca è il primo giorno del dopo-Marchionne e comincia al...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *