MORTI IN TORRENTE, MINISTRO FONTANA: “DOLORE ENORME, VICINI A FAMILIARI. GRAZIE A SOCCORSI”

Il nubifragio, impetuoso e improvviso, sottovalutato. Le misure di sicurezza trascurate. Il torrente che, in pochi minuti, diventa una marea trasformando la vallata in una trappola mortale e senza uscita. Sono dieci, 6 donne e 4 uomini, le vittime della piena nelle Gole del Raganello a Civita, nel Cosentino. Ad essere travolti dall’ondata non sono stati solo due gruppi di incauti escursionisti ma anche persone che avevano deciso di fare un tuffo nel fiume. Il corpo di una adolescente è stato infatti ritrovato con addosso solo il costume da bagno, senza l’attrezzatura e l’abbigliamento necessari per inoltrarsi nelle gole. Undici i feriti ricoverati, di cui 5 gravi: tra loro una bimba di 8 anni, recuperata in stato di ipotermia e trasferita in eliambulanza al Cardarelli di Napoli per la criticità delle sue condizioni. Le ricerche non si sono mai interrotte: sono andate avanti tutta la notte e sono proseguite stamattina per verificare che non ci fossero dispersi.

Immagine correlata

 

“E’ enorme il dolore per le vittime della tragediadelle Gole del Raganello. Prego e mi stringo al dolore dei familiari. Grazie a chi, in queste ore difficili, sta prestando aiuti e soccorsi”. Così su Facebook iL ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana

a cura di Maria Parente

Tags from the story
Written By
More from Redazione

Una nuova età:conoscere ed apprezzare i cambiamenti della terza età

A chi a voglia di invecchiare in modo attivo ma anche a...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *