Cecchetti e Giudici (Lega): “Solidarietà alla vittima e alla sua famiglia, necessaria punizione esemplare”

 “Non possiamo che esprimere la nostra massima solidarietà alla vittima e alla sua famiglia per il gravissimo episodio avvenuto lunedì mattina a Rho.” Lo affermano l’On. Fabrizio Cecchetti, Vice Presidente del Gruppo Lega alla Camera dei Deputati e Simone Giudici, Consigliere regionale del Carroccio e Consigliere comunale a Rho in riferimento alla ragazza violentata e derubata nella giornata di lunedì.Immagine correlata

Un episodio feroce e squallido – prosegue Fabrizio Cecchetti – da condannare senza appello, messo in atto da un uomo ubriaco di origini marocchine ai danni di una ragazza minorenne di Rho in un parco pubblico. Purtroppo questi fatti di cronaca, cui ci siamo tristemente abituati nel corso del tempo, sono figli di una certa mentalità buonista, che fomentata da una certa parte politica ha dilagato, facendo passare il pericolosissimo concetto che ad alcuni sia concesso di poter fare tutto ciò che vogliono.”

Fortunatamente con Matteo Salvini alla guida del Ministero dell’Interno si sta invertendo la tendenza, rendendo dignità al tema della sicurezza e al buon lavoro delle Forze dell’Ordine.” concludeCecchetti “In casi come questo servono pene esemplari ed è necessario che le amministrazioni locali collaborino per garantire un maggiore presidio del territorio.

Personalmente – prosegue Simone Giudici – ritengo che quando si ha a che fare con fatti simili, che colpiscono direttamente una minorenne, l’unica soluzione da attuare, oltre ad un lungo periodo di galera, sia la castrazione chimica. Con chi si macchia di un crimine odioso come stupro, aggravato dalla minore età della vittima, non bisogna essere leggeri: una pena severa è più che doverosa, a prescindere dalla nazionalità del colpevole.”

Detto ciò, da consigliere comunale a Rho, rinnovo la richiesta all’Amministrazione di impiegare maggiori risorse per la sicurezza e di utilizzare meglio le professionalità degli agenti della Polizia locale, che sono poliziotti a tutti gli effetti e non elargitori di multe. Anche Regione Lombardia continuerà a fare la sua parte e lo dimostra anche l’iniziativa a cui stiamo lavorando per l’istituzione del Garante per le vittime di Reato, una figura che servirà proprio a fornire la prima assistenza gratuita per coloro che subiscono un crimine.”

Tags from the story
Written By
More from Redazione

Spoleto Festival Art To Napoli: Lucio Sandon racconta “La macchina anatomica”(graus editore)

L’autore Lucio Sandon presenta ,all’interno rinnovato appuntamento con “Il salotto letterario”,il suo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *