Mondiali 2018, Giroud campione senza tiri in porta

La Francia ha vinto il suo secondo Mondiale nonostante… Olivier Giroud. Scherzi a parte, l’attaccante del Chelsea ha dato sì il suo contributo al trionfo dei Bleus, ma forse non come ci si aspettava da chi è chiamato a segnare gol pesanti. Certo, in una squadra che comprende anche fuoriclasse come Mbappé e Griezmann, il peso del reparto offensivo non grava certo sulle spalle di un solo giocatore, ma i numeri di Russia 2018 di Giroud sono impietosi. Non solo non ha realizzato nemmeno un gol, ma anche per quanto riguarda i tiri nello specchio della porta il suo score vanta un mesto “zero”. Perlomeno curioso visto che stiamo parlando di un campione riconosciuto a livello mondiale.Mondiali 2018, Giroud campione senza tiri in porta

E non si può dire che abbia giocato poco. A parte i 20′ all’esordio contro l’Australia, Giroud ha firmato un mesto “zero” sotto la voce tiri nello specchio anche nelle altre sei partite che hanno portato la Francia alla vittoria della Coppa del Mondo. Dove è stato in campo per 90′ contro Perù, Danimarca, Argentina e Uruguay e poco meno con Belgio (85′) e Croazia (81′). Insomma, non ha lasciato il suo segno indelebile. Anche se tra qualche anno ci si ricorderà soltanto che è stato campione del mondo. Mica poco.

a cura di Carmine Cilvini

Written By
More from Redazione

Presso la Medfarmitalia, sabato 23 novembre si terrà un corso di ‘Rigenerazione Cutanea’

EVENTO DI RIGENERAZIONE CUTANEA SABATO 23 NOVEMBRE          ...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *