Istat: Italia penultima Ue per laureati

Nel 2017, in Italia, si stima che il 60,9% della popolazione di 25-64 anni abbia almeno un titolo di studio secondario superiore; valore distante da quello medio europeo (77,5%). Sulla differenza pesa in particolare la bassa quota di titoli terziari, ovvero la laurea: 18,7% in Italia e 31,4% nella media Ue. Lo sostiene l’Istat. La quota di 30-34enni in possesso di titolo di studio terziario (laurea, Afam e post laurea) lo scorso anno è pari al 26,9%: la media Ue è del 39,9%. © ANSA
Nonostante un aumento dal 2008 al 2017 di 7,7 punti, l’Italia è la penultima tra i paesi dell’Unione (peggio per noi solo la Romania) e non è riuscita a ridurre il divario con l’Europa.
Inoltre al 2017 si stima che i giovani di 15-29 anni non occupati e non in formazione erano 2 milioni e 189 mila (24,1%).
La quota di giovani con medio e alto titolo di studio che non studiano e non lavorano è in deciso calo negli ultimi tre anni; minimo invece il decremento dei neet tra i giovani che hanno al massimo la scuola secondaria inferiore.

a cura di Alessia Reitano

Written By
More from Redazione

Oroscopo della settimana segno per segno

ARIETE Settimana positiva, amici dell’Ariete. Ottobre comincia con il piede giusto, facendovi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *