Omicidio Varani: Appello, confermati 30 anni per Foffo

A due anni dall’omicidio del ventiduenne Luca Varani,viene confermata dai Giudici della Corte d’Assise d’Appello la sentenza emessa in primo grado nei confronti di Manuel Foffo: esclusa ancora una volta l’aggravante della premeditazione e riconosciuto capace di intendere e volere,è stata disposta la condanna a trent’anni di reclusione per Manuel Foffo “capro espiatorio”dell’intera vicenda dopo l’omicidio avvenuto in carcere di Marco Prato,amico e complice del condannato. Il padre di Varani – Giuseppe – prima che i giudici si ritirassero in camera di consiglio, ha perso per un attimo il controllo dicendo: “Do voce a mio figlio che non ha potuto mai parlare”. A fargli perdere la pazienza, subito recuperata dopo il breve sfogo, l’arringa dell’avvocato di Foffo.

Luca Varani in una foto tratta dal suo profilo Fb © ANSA

L’incubo comincia la mattina presto del 4 marzo del 2016 quando l’imputato, in compagniadel suo amico Marco Prato, chiama Luca Varani, 22 anni. La scusa con cui il giovane viene invitato nella casa di Foffo al Collatino è denaro in cambio di una prestazione sessuale con entrambi. Il 22enne accetta. Si presenta all’appuntamento all’ora concordata, verso le nove. Pochi minuti dopo il suo ingresso nella casa, Varani viene colpito e in pochi istanti ucciso. Prato, anche lui accusato di omicidio, si è tolto la vita prima dell’inizio del suo processo.

 

a cura di Maria Parente

Tags from the story
Written By
More from Redazione

Salute, i milionari e la ricetta per vivere “bene” fino a 100 anni

Meglio la palestra in casa super accessoriata, magari con un personal trainer...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *