Spoleto Festival Art to Napoli:Luciano Varnadi Ceriello,autore dall’animo rock racconta la vita di Chopin

Ospite del terzo appuntamento con il “Salotto letterario” del Prof.Luca Filipponi è Luciano Varnadi Ceriello autore de “Il segreto di Chopin”(Curcio editore) intervistato dalla giornalista Vania De Angelis per l’Ass. CostierArte del M°Silvio Amato. “Questo mio ultimo lavoro  -afferma l’autore-nasce da un sogno:  tutto è iniziato una notte di settembre del 2012, nella quale ho sognato Chopin che mi chiedeva di scrivere un testo e precisamente seguendo la melodia del suo secondo Notturno(’Opera 9 N° 2 in Mi bemolle maggiore)in cui parlassi di sua madre. Da quel momento, ho atteso diverso tempo prima di mettere penna su carta perché, come si potrà bene immaginare, di primo impatto la consideravo una follia ma, ogni qualvolta mi capitava di ascoltare la melodia di quel Notturno, le parole mi sbocciavano in testa da sole. Piano piano mi sono fatto “coraggio” e, in poco tempo, ho scritto il testo su quel Notturno in corrispondenza sillabica con le note di Chopin. Poi, col passare del tempo, ho elaborato i testi per tutti e 21 i Notturni di Chopin che ho inserito prima nell’Opera teatrale (Ho sognato Chopin), poi nel romanzo “Il segreto di Chopinnonostante -e ci tengo a precisarlo- sono stato da sempre un cantautore rock!”

Dunque,entriamo nel vivo del romanzo: nel corso di una missione di devastazione e annichilimento di una nazione e di un popolo, Reinhard Friedmann, un alto ufficiale nazista scopre, per puro caso, delle lettere fino ad allora rimaste segrete. Quelle lettere che Apollonia Dabrowski, la donna amata in segreto da Chopin, il suo unico e misterioso grande amore, scrisse, ma non inviò mai al compositore polacco.Attraverso la lettura di questa corrispondenza segreta, il romanzo ripercorre la vita del musicista dalla nascita alla morte, intrecciandola  con elementi di fantasia, che s’intersecano con i momenti reali della vita di Chopin e con dati storici e biografici certi.Caratteristica peculiare di questo lavoro è l’inserimento di poesie, i cui  testi sono stati scritti dall’autore seguendo le linee melodiche dei 21 Notturni composti da Chopin ed in cui ad ogni nota corrisponde una sillaba. I brani realizzati dall’autore, eseguiti dal Maestro Giuseppe Giulio Di Lorenzo al pianoforte e dalla vocalist Vera Mignola al canto. Il romanzo si estende anche al campo dell’arte figurativa. Sono infatti in esso contenute 24 tavole pittoriche a tema (acrilico su cementite), dipinte dalla pittrice Amelia Musella: “Ogni tavola racconta di un notturno dando risalto alla fusione tra musica,poesia e pittura. Le cornici,caratterizzanti ciascun dipinto,hanno lo scopo di consentire a chi osserva una maggiore apertura al contesto raffigurato e questa particolare constatazione può essere naturalmente dedotta dai fori presenti sulle cornici stesse . Sono ben ventiquattro tavole di cui : ventidue notturni,un progetto grafico ed un ultimo che punta i riflettori sulla vita del giovane Chopin,quale personale omaggio all’Artista.”

La mostra artistica prosegue con la Dott.ssa Paola Biadetti e lo Spoleto Meeting art. L’artista Sevasti Iallussi propone tre opere evocative di alcuni momenti che caratterizzano l’esistenza umana e precisamente: la rinascita,il risveglio,il richiamo( in acrilico su tela).Nel 2015 e ,a seguire nel 2017,è stata insignita del Premio Internazionale Spoleto FestivalArt. Sevastì Iallussi è da sempre sostenitrice della cultura umanista, con particolare approfondimento delle arti visive ma questo suo approccio con la realtà non deve trarre in inganno; la sua non è una pittura di superficie bensì aspira a cogliere le emozioni, le tensioni, le attese, le speranze,che albergano in ogni individuo.

La rinascita

La serata si conclude con la magistrale interpretazione musicale del secondo notturno di Chopin ad opera del Quartetto Pitagora composto da :Carlo Vicari(primo violino),Fabiola Gaudio(secondo violino),Lorenzo Rundo(viola)e Marco Simonacci(violoncello) con il soprano Tania Di Giorgio alternandosi a momenti di forte enfasi grazie alla lettura di alcuni versi del libro “Il segreto di Chopin”dell’autore Luciano Varnadi Ceriello accompagnato dalla voce delicata di Vania De Angelis,questa volta nelle vesti di attrice.

a cura di Maria Parente

Written By
More from Redazione

Atene, si temono più di 100 morti negli incendi

Si temono più di 100 morti e si contano almeno 550 feriti...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *