Governo, bozza M5s-Lega: meno Ue, no massoni, no Tav

I titoli acquistati dalla Bce con il quantitative easing vanno esclusi dal calcolo del rapporto debito/pil. Per le persone fisiche l’aliquota fiscale avra’ due scaglioni: 15% e 20%, per le societa’ flat tax al 15%. Stop alla Tav Torino-Lione. Rilanciare l’Alitalia, serve un vettore nazionale aereo. Stop alla legge Fornero. Alleati con gli Usa, ma togliere le sanzioni alla Russia.Rivalutare la presenza dei contingenti italiani nelle missioni internazionali. Evitare l’aumento dell’Iva previsto dalla clausola di salvaguardia. Un centro di permanenza temporanea dei migranti da rimpatriare per ogni regione. Prediche in italiano e chiusura delle moschee irregolari. Introduzione del salario minimo orario per il lavoro.

Reddito di cittadinanza da 780 euro mensili, ma il beneficiario non potra’ rifiutare piu’ di tre offerte di lavoro in due anni. Pensione minima a 780 euro mensili. Tutelare i bambini a rischio di esclusione sociale per le norme sui vaccini. Rimpatriare gli occupanti abusivi di immobili se stranieri irregolari. Chiudere i campi nomadi irregolari. Taglio delle pensioni d’oro sopra i 5mila euro mensili non giustificate dai contributi versati. Piu’ trasparenza per la Rai. Ridiscutere i trattati Ue. Ripensare la politica monetaria unica.Chi appartiene alla massoneria non puo’ entrare al Governo. Il Comitato di Conciliazione tra M5s e Lega sara’ composto dal premier, Di Maio, Salvini, capigruppo e ministro competente. Una verifica e’ gia’ prevista per meta’ legislatura. Questi i principali temi del ‘Contratto per il Governo del Cambiamento’ di Lega e M5s nella versione di ieri alle 18 in possesso dell’Agi. M5s e Lega definiscono “superate” le bozze di ieri in mano ai media. Nella bozza si legge che molte modifiche introdotte “necessitano di un vaglio politico primario”.(fonte affaritaliani.it)

a cura di Vincenzo Catapano

Tags from the story
, ,
Written By
More from Redazione

Reddito di cittadinanza: la Finlandia boccia progetto pilota

ROMA – La Finlandia ha deciso di non proseguire con il progetto pilota...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *