Palestinesi onda umana contro Israele: L’esercito spara, decine di morti al confine

Un’onda umana di palestinesi si è infranta contro il muro dell’esercito israeliano oggi, 14 maggio, al confine di Gaza.I manifestanti si sono avvicinati alla frontiera e hanno lanciato le loro armi, le pietre, a cui i soldati hanno risposto sparando. Decine i morti, centinaia i feriti. Sembra che tra le vittime ci sia anche un ragazzino di 14 anni.Esortati dai muezzin che cantano dagli altoparlanti delle moschee, i palestinesi tentano di varcare il confine. Lo fanno con la rabbia maturata dopo sette venerdì di proteste e almeno 40 morti, per i 70 anni dalla Nakba, la “catastrofe”, come la chiamano loro, ovvero la nascita dello Stato di Israele. Un anniversario che quest’anno coincide con la contestatissima decisione di Donald Trump di spostare l’ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme.Migliaia di palestinesi si sono radunati alle prime ore di lunedì lungo il perimetro che separa Israele dalla Striscia di Gaza. Lo Stato ebraico afferma di non volere un’escalation di violenza, ma ribadisce che non permetterà a nessun palestinese di superare impunemente il confine.

a cura di Alessia Reitano

Tags from the story
Written By
More from Redazione

John Bailey, il presidente degli Oscar è indagato per molestie

NEW YORK – L’onda lunga dello scandalo molestie è arrivata fino in cima agli Academy...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *