Trovato il questionario di Proust. Vale 250mila euro, a breve in vendita

Il questionario di Proust è un ben noto “spassatempo” intellettuale. Reso popolare da Bernard Pivot che presentava così  i suoi ospiti nel  programma Apostrophes, consiste nel dare risposte lunghe e rivelatrici a brevi domande. Venerdì 6 aprile, Le Figaro ha rivelato che è stata trovata la prima versione del questionario. Questo quaderno, stampato di otto pagine e intitolato “Le mie confidenze”, era stato riempito da Marcel Proust nel 1887, l’anno dei suoi 15 anni.Nonostante tutti abbiano sentito parlare del “questionario Proust” , l’autore di “Nell’ombra delle giovani ragazze in fiore”  non ha mai scritto nessuna di queste domande.

Difatti, questo tipo di quiz era un gioco di origine inglese in voga alla fine del diciannovesimo secolo.Venduto da Laurent Coulet, libraio parigino, al Salon du livre, il documento è stimato in 250.000 euro e sarà nuovamente messo in vendita dal 13 al 15 aprile.In questo quaderno, lo scrittore ha risposto a circa trenta domande sulla sua personalità. Alla domanda “Quale colore preferisci? Lui rispose: “Quello degli occhi della persona che amo. “” Qual è la tua occupazione preferita? Lui confessa “di amare” e “Quale relax ti piace di più? Lui dichiara “leggere”.  A volte ci si sorprende delle risposte del giovane Proust. “Credi nell’amicizia?”, “No”, risponde seccamente prima di aggiungere “sì, soprattutto agli amici”. Quando gli è stato chiesto  “quale motto avrebbe usato se ne avesse avuto uno”, Proust risponde, “Amore e dubbio”.

a cura di Maria Parente

Written By
More from Redazione

Italia divisa tra impeachment e mea culpa: politici vezzosi ed irresponsabili. Ma a pagare sono gli italiani!

Sono trascorsi ben ottantaquattro giorni dalle  elezioni del 4 marzo che hanno...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *