L’avvocato e produttore genovese Enrico Clerici presenta il suo”Symbol”:trama,cast,regia

Il 2018 sarà l’anno di “Symbol”,il cortometraggio ideato e prodotto dall’avvocato genovese Enrico Clerici. La trama su cui si dispiegherà è intrisa di elementi e personaggi misteriosi ad ognuno dei quali è attribuito un significato simbolico. La narrazione riportata in questo cortometraggio sarà preludio ad un film vero e proprio dove azione, mistero, simbologia si alterneranno dando vita ad un progetto che, attraverso la distrazione e lo svago, porterà lo spettatore a porsi alcune domande sui fenomeni che lo circondano, e che, forse, lo renderanno più consapevole. Significativo è il messaggio che si vuol trasmettere al pubblico  e riguarda il potere finanziario inteso come soggetto prevaricatore ,che tende ad assorbire la realtà circostante.

TRAMA. Il corto si suddivide in due parti: la prima parte si sviluppa in forma onirica. Protagonista è un uomo distinto, elegante,un uomo in frac. “L’Uomo” come afferma lo stesso Enrico Clerici rappresenta l’umanità. L’Uomo in frac ,dunque,avrà degli incontri dai quali trarrà spunto per nuove esperienze. Incontrerà una zingara che gli predirà il fardello a cui è costretto a sottoporsi, una contadina che gli farà comprendere il valore della libertà. Un prete che gli comunicherà una frase incomprensibile ai più, ma non all’Uomo in frac che in silenzio capirà e lo renderà sicuro nel suo pellegrinare. Infine una donna-demone che cercherà diversamente di dissuaderlo dalla giusta via.Al centro la Triquetra, simbolo del bene, che si opporrà al Serpente incrociato con la spada, simbolo del male. Di colpo la scienza cambia e ci troviamo ai giorni nostri in un contesto assolutamente reale.

L’Uomo in frac non indosserà abiti eleganti , non è più un personaggio fantastico: egli è un ingegnere informatico che andrà a rifiutare una importante proposta di lavoro offertagli da una multinazionale, che però gli chiederà di scendere a compromessi inaccettabili per un’anima pura come lui. Come il demone dell’Uomo in frac cercherà di sedurlo, facendogli capire che il denaro è l’unica fonte di potere ed il potere è l’unico bene che i privilegiati dovranno cercare di raggiungere, ignorando le sofferenze degli umili.E così, citando a grandi linee il capolavoro di Kubrick, Eyes Wide Shut, ritroveremo quel manager potente e apparentemente indipendente da tutto e da tutti reso schiavo dalla setta satanica di cui fa parte: egli è succube delle più gravi aberrazioni, che lo prevaricano subdolamente. Il suo potere gli è concesso fino al momento in cui Loro vogliono che lui lo detenga. Ma a questo punto, un finale a sorpresa, dal quale lo spettatore potrà trarre molteplici conclusioni, ma che sicuramente lo faranno riflettere alcuni minuti sul modo di essere del mondo moderno in cui oggi tutti noi siamo costretti a vivere.

CAST. Protagonista indiscusso sarà Randall Paul, il quale ha accettato con entusiasmo il ruolo di Uomo in Frac. L’attore americano è conosciuto al pubblico per le partecipazioni ai film: Black Butterfly (2017),  SFashion (2017), Eyes Wide Shut (1999), Quattro matrimoni e un funerale (1994), e molti altri. Un ruolo importante anche per l’attore uruguaiano George Hilton (famosissimo in Italia negli anni 70  e 80 nei film con Edwige Fenech) e Roby Carletta (attore e comico TV e film con Pupi Avati). Cicelys Zelies, top model internazionale (testimonial mondiale di Rocco Barocco e Cristina Ferrari, modella  Dolce e Gabbana, Armani, Channel, Philipp Plein, Richmond, Luis Vitton, nonché testimonial del brand Mewo Gioielli, una nuova azienda che sta riscuotendo grosso successo in Italia) debutterà nel ruolo della zingara. Volti e nomi internazionali saranno affiancati dall’attore Vincenzo Soriano, noto al grande pubblico per aver partecipato alla fiction con “La nuova squadra 3“, per poi entrare nel cast di “Storie di borgate 2”, e in quello di “Big House”, film comico del regista Matteo Garrone. Vincenzo ha anche collaborato con artisti del calibro di Sandra Milo, Paolo Caiazzo, Patrizio Rispo e Francesco Procopio in “Impepata di Cozze”, per la regia di Angelo Antonucci, oltre ad aver preso parte ad alcuni cortometraggi di respiro internazionale, come quelli girati nel carcere minorile di Airola: “Storia di un attimo” e “Primo del Silenzio” – contro la violenza sulle donne, presentato a Cannes.È attualmente sul grande schermo con il film “Con tutto l’amore che ho” (regia di Angelo Antonucci), dove ha re-incontrato Sandra Milo e Patrizio Rispo, e conosciuto Barbara De Rossi e Cristel Carrisi, figlia del cantante Al Bano. È uno dei protagonisti del film di impegno sociale contro la mafia “La Casalese” di Antonella d’Agostino.

Ma non solo,prenderanno parte al cast : Erica Amato (nota al pubblico per aver partecipato al programma “Uomini e Donne” ed attualmente testimonial della nota marca di borse Château d’Ax New Form)Virginia Lolli( finalista di Miss Italia 2000) e la talentuosa Ienea Ana, (attrice e modella) e la giovane fotomodella napoletana Alessia Fusaro.

REGIA.La regia è affidata a Franco Masselli, già autore e realizzatore di fiction per SKY. Ha diretto il programma musicale STELLE E NOTE DI NATALE (MUSICA PER LA VITA) trasmesso nel 2009 da Raidue. Da marzo a giugno ‘07 ha curato la regia di MI RITORNI IN MENTE, programma musicale condotto da Marco Predolin, in onda sul circuito ITALIA 8. Per TELE+ ho realizzato gli speciali CINEMA DISEGNATO, IL SIGNORE DEGLI ANELLI, CARTA BIANCA A… ANGELA FINOCCHIARO.Concorso Internazionale di Chitarra Classica Michele Pittaluga” (2001) su RAISAT SHOW. “l’isola in collina Tributo a Luigi Tenco” (4 edizioni) con PFM, Eugenio Finardi, Enrico Ruggeri, Quintorigo, Daniele Silvestri, Max Gazzè, Bruno Lauzi, Enzo Jannacci.

Il soggetto è di Enrico Clerici, di professione avvocato e che è anche il produttore di Symbol. In precedenza ha prodotto altri corti come “Dagida” e “La Solitudine del Portiere” di Franco Masselli (SKY Cinema) e “I Colori dell’Amore” di Silvia Monga con Valeria Marini. Ha inoltre prodotto per RAI Due, il varietà Stelle e Note di Natale a scopo beneficenza in favore del Gaslini di Genova nel 2005 e nel 2006 (Regia di Gino Landi) e nel 2008 per la regia di Franco Masselli in favore dell’Ospedale Regina Margherita di Torino.La sceneggiatura è di Antonio Lusci, già collaboratore di Dario Argento, Sergio Stivaletti, Lamberto Bava.Il corto sarà realizzato, grazie anche al contributo della Regione Liguria, nelle location di Genova, di La Spezia e in quella suggestiva di Valle Christi a Rapallo.Il corto sarà distribuito nelle sale cinematografiche d’essai e disponibile sul web in streaming. Ci sarà anche una distribuzione internazionale a cura di International Network Distribution e verrà trasmesso su televisioni canadesi,americane e arabe.

a cura di Maria Parente

Di seguito alcune foto del cast(da sx gli attori: George Hilton,Roby Carletta,Vincenzo Soriano. A seguire Virginia Lolli(finalista Miss Italia 2000),la top model Cycelis Zelyes,Alessia Fusaro(fotomodella)Patrizia Rampone e Molina Avanzini

      

   

 

 

 

Written By
More from Redazione

Terremoto: scossa di magnitudo 4.7 nel Maceratese. “Danni ma nessun ferito”

Una violenta scossa di magnitudo 4.7 ha colpito il Maceratese alle 5,11 di questa...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *