Gaza, Israele schiera 100 cecchini. Uccisi 16 palestinesi

GAZA – Torna a riaccendersi il Medio Oriente. Sedici palestinesi sono stati uccisi al confine tra la Striscia di Gaza e Israele. Oltre mille i feriti, 17mila i manifestanti palestinesi. E Israele intanto ha schierato 100 cecchini a difesa della frontiera. Il più giovane tra le vittime ha 16 anni. Questi i numeri degli scontri scoppiati durante la cosiddetta “Grande marcia del ritorno”.Una manifestazione – che durerà fino al 15 maggio – organizzata da Hamas nell’anniversario dell’espropriazione da parte del governo israeliano dei terreni di proprietà araba in Cisgiordania nel 1976.In questi giorni migliaia di persone, moltissime donne e bambini,si stanno ammassando a ridosso delle frontieracon l’obiettivo di provare a sfondare la recinzione e occupare simbolicamente un pezzetto del territorio israeliano.

“Migliaia di palestinesi sono in sommossa in sei luoghi lungo la Striscia di Gaza, bruciando gomme, lanciando sassi alla barriera di sicurezza e verso le truppe israeliane che rispondono con mezzi di dispersione e sparando verso i principali istigatori – riferisce l’esercito israeliano sottolineando che Hamas – mette in pericolo le vite dei civili e le usa a fini terroristici, è responsabile dei disordini violenti e di tutto quello che avviene sotto i suoi auspici”.Il capo di Stato maggiore dell’esercito israeliano, Gadi Eizenkot, ha annunciato il dispiegamento di oltre 100 cecchini, assicurando che non sarà permessa alcuna violazione della frontiera.Israele si oppone a qualsiasi ritorno di rifugiati su larga scala, perché “distruggerebbe il carattere ebraico” del Paese. “Cercheremo di usare la forza minima necessaria per evitare feriti e vittime palestinesi, ma la linea rossa è molto chiara: restino dalla parte di Gaza e restiamo in Israele”, ha dichiarato Yoav Galant, del gabinetto di sicurezza del premier Benjamin Netanyahu.

a cura di Maria Parente

Tags from the story
Written By
More from Redazione

POWELL VEDE L’ECONOMIA USA IN CRESCITA, MA AI MERCATI NON PIACE

MILANO – I listini azionari reagiscono con debolezza alla prima audizione del governatore Fed,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *