Vaccini: Cassese, diritto salute collettivo, non individuale

 

FIRENZE – “Il diritto alla salute non è solo individuale, ma collettivo: se le persone non vengono vaccinate si abbassa la soglia sotto la quale diventa pericoloso il diffondersi di malattie”. Lo ha affermato Sabino Cassese, giudice emerito della Corte Costituzionale, intervenendo a Firenze a un incontro del ciclo ‘Sulla scia dei giorni’ promosso da Fondazione Cr Firenze e Fondazione File.
“Non ho mai sentito dire da nessuno dei no-vax che vorrebbero rinunciare al diritto alla salute, mentre loro vorrebbero invece rinunciare al dovere della vaccinazione”, ha detto Cassese, secondo cui però “in questo caso diritti e doveri devono camminare insieme, con il dovere di rispettare la salute degli altri, e a questo corrisponde il compito dello Stato di imporci la responsabilità di un comportamento congruente con quei doveri”.

a cura di Alessandra D’Agostino

Tags from the story
Written By
More from Redazione

Prendiamo un caffè!

Citava una nota pubblicità: “Il caffè è un piacere se non è...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *