I dazi Usa mandano a picco le Borse asiatiche. In calo anche l’Europa

MILANO –Le Borse asiatiche vanno a picco all’indomani dei dazi annunciati dal presidente Trump verso le importazioni dalla Cina per un ammontare di circa 60 miliardi di dollari. Pesantissime le conseguenze per i listini cinesi: l’indice Composite di Shanghai ha chiuso a -3,39%, mentre quello di Shenzhen ha perso anche di più, -4,49%. Tracollo anche per Tokyo, con il Nikkei che ha perso il 4,51%.
Anche l’Europa è partito in forte calo, riducendo poi i cali dopo il giro di boa di seduta. Milano ha ceduto lo 0,22%, Londra lo 0,34%, Francoforte l’1,77% e Parigi perde l’1,39%. Wall Street rimbalza dopo la seduta da incubo di ieri e poi scivola di nuovo in negativo: a fine giornata il Dow Jones perde l’1,78%, il Nasdaq cede il 2,10% e l’indice S&P600 scivola del 2,43%.

Scontate le conseguenze anche sul fronte valutario, con il dollaro che è sceso sotto i 105 yen per la prima volta da quando Trump è stato eletto presidente nel novembre del 2016. La divisa è scesa anche nei confronti dell’euro, e in mattinata viene scambiato a 1,2355 dollari.
A Piazza Affari tra le peggiori Stm e Tenaris, che sconta ancora gli effetti dei dazi varati da Trump. In lieve aumento lo spread tra Btp e Bund, che apre a 134,5 punti contro i 134 punti della chiusura di ieri. Il rendimento si attesta all’1,87%. A Francoforte Deutsche bank ha collocato la sua controllata di asset management Dws  a 32,55 euro per azione, leggermente al  di sopra del prezzo di emissione.
Il prezzo del petrolio sale sui mercati dopo la nomina come consigliere per la sicurezza del ‘falco’ John Bolton, che ha sostenuto l’uso della forza contro l’Iran.

a cura di Giuseppe Catapano

Tags from the story
Written By
More from Redazione

Tommaso Piccioli, sopravvissuto sulle Alpi svizzere: ha fatto ginnastica per non dormire

Tommaso Piccioli è uno dei superstiti della tragedia sulle alpi svizzere nella haute route Chamonix-Zermatt, dove...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *