Milan, fallisce la società “Jie Ande” di mister Li

Arriva un’altra spallata alla credibilità della proprietà cinese del Milan: il tribunale del popolo di Shenzhen ha infatti ufficialmente dichiarato fallita la “Jie Ande”, la cassaforte di Yonghong Li, 48 anni, proprietario e presidente del Milan. Lo scrive il Corriere della Sera, in un documentato articolo a firma Milena Gabanelli e Mario Gerevini. Fino a ieri sulla società pendeva una richiesta di liquidazione per bancarotta da parte della Banca di Canton. La Jie Ande è il principale azionista con l’ 1 1,4 % di un’azienda quotata alla Borsa di Shenzhen ed era accreditata come la realtà più importante e più liquida tra quelle indicate nel curriculum ufficiale del finanziere cinese residente a Hong Kong.
COSA SIGNIFICA PER IL MILAN — Come si legge nell’articolo pubblicato dal Corriere, dal commissariamento non ci sono effetti diretti sul club rossonero. La conseguenza più evidente è però nel fatto che solidità patrimoniale e credibilità del suo presidente subiscono un ulteriore colpo. L’arrivo del commissario da Pechino potrebbe essere il segnale che indicherà fino a che punto sarà “aggredito” il patrimonio di mister Li per soddisfare i creditori. Per il club è essenziale chiudere il bilancio al 30 giugno e dare continuità all’azienda Milan: innanzitutto i debiti (gli oltre 300 milioni di Elliott) devono essere rifinanziati, in secondo luogo è indispensabile che la macchina avviata non si inceppi (rischioso senza un adeguato fatturato).
Ansa
SOLUZIONE TAMPONE — Un aiuto può arrivare dallo stesso fondo americano (Elliot) che potrebbe anticipare una cifra che si aggirerebbe tra i 30 e i 40 milioni. Questa cifra destinata al club servirebbe come garanzia tra un mese all’Uefa e assicurerebbe un futuro nelle coppe al Milan. Evidentemente non si tratterebbe di un gesto generoso ma di puro calcolo: eventuali sanzioni inciderebbero sul valore della società che è a garanzia dei prestiti.
a cura di Carmine Cilvini
Tags from the story
Written By
More from Redazione

Californium, ci si fanno le atomiche. 1,4 chili in auto ad Ankara. Per una bomba sporca?

ROMA – Californium, ci si fanno le atomiche. Non esiste in natura, è...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *