Votare (e aiutare gli altri) fa bene alla salute. Fare politica attiva no

Votare non è solo un dovere civico, ma fa anche bene alla salute di adolescenti e ragazzi. E a dirlo non è lo spot di qualche partito politico, bensì la scienza. Uno studio pubblicato sulla rivista Child Development ha infatti scoperto che i giovani impegnati nel volontariato, nel voto o nell’attivismo politico (il campione analizzato era composto da 9.471 adolescenti e ragazzi fra gli 11 e i 20 anni, intervistati nel 1994-1995 e seguiti per quasi 15 anni) hanno maggiori probabilità di avere uno stipendio più elevato e una migliore istruzione in età adulta, rispetto ai coetanei che non si dedicano alle stesse attività.elezioni-voto

Se però coloro che praticano il volontariato o votano stanno anche meglio in salute, perché tendono a mangiare in modo più sano e a soffrire di minori sintomi depressivi, quelli che scelgono l’attivismo politico sono invece risultati più inclini a comportamenti rischiosi, quali l’abuso di sostanze. «L’impegno civico è un’esperienza formativa per i giovani – ha spiegato al TIME l’autrice dello studio, Parissa Ballard, docente presso la Wake Forest School of Medicine – e i risultati riguardanti il volontariato e il voto sono stati tutti uniformemente positivi, mentre quelli relativi all’attivismo politico sono stati un po’ più controversi, probabilmente perché l’attivismo, inteso come la partecipazione ad una marcia o ad una manifestazione, è spesso fatto in opposizione a qualcosa o per promuovere un cambiamento sociale, il che potrebbe spiegare il motivo per cui non è stato possibile collegarlo ad un miglioramento della salute». In passato altre ricerche avevano analizzato il favorevole impatto del volontariato sulla salute, ma in questo caso è una delle prime volte in cui vengono esaminati i potenziali benefici del voto sul benessere psicofisico. «Possiamo promuovere la salute degli adolescenti coinvolgendoli politicamente e socialmente – ha concluso la Ballard – e quello che mi motiva è cercare di capire il modo in cui l’impegno civico si riflette sulle persone e sulla comunità».

a cura di Maria Parente

Tags from the story
Written By
More from la redazione

Austria-Alto Adige: minoranza tedesca e doppia cittadinanza

Ha suscitato scalpore la proposta del nuovo governo d’Austria di attribuire (su richiesta)...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *