SPOLETO ART FESTIVAL TO NAPOLI: GIOVEDÌ 15 GIUGNO CON ILEANA MUNNO

La I^ edizione dello Spoleto Art Festival To Napoli,presieduto dal Prof. Luca Filipponi e con la direzione artistica del soprano Tania di Giorgio,si avvia alla sua conclusione ma, ne avremo ancora da raccontare per i prossimi giorni. Tante opere letterarie hanno arricchito questo evento ed altrettanti concerti di gran classe fan si che questa edizione sarà annoverata nell’ambito della cultura internazionale. Napoli,città ospitale,non potrà che beneficiare di questa straordinaria manifestazione,in cui arte,cultura e letteratura si sono fuse in un tutt’uno ,dando vita a qualcosa di veramente unico.

La serata inaugurale il Festival ha visto l’esibizione di Maristella Mariani(soprano),Tania Di Giorgio(soprano),Cesidio Iacobone(baritono) e Michele D’Agostino(pianoforte) per il “Gran Concerto per la Repubblica”, evento moderato da Gabriele Blair e la presentazione della Mostra d’arte con l’esposizione delle Opere del M° Luigi Gregorio e Gabriella Sernesi. Nel corso della settimana si sono alternate tante e diverse presentazioni di opere letterarie,da Giacomo Marinelli Andreoli,giornalista e scrittore ,con il suo libro “Nel segno dei Padri” all’ultimo lavoro di Vito Pinto,giornalista: “Viaggio Inverso”,insieme con l’associazione culturale Joseph Beyus presieduta da Maria Grazia Salpietro ed il direttore di Raitolibri ,il giornalista e blogger Francesco Grillo.

Protagonista indiscussa della serata di giovedì 15 giugno è una chitarrista giovanissima,ma di grande tenacia e dalla forte personalità: sto parlando di Ileana Munno,figlia del soprano Tania Di Giorgio,che ha deliziato il pubblico con il suo tocco da chitarrista,deciso e raffinato,ripercorrendo “Un viaggio attraverso le corde della chitarra da Fernando Sor fino ai giorni nostri con Fabrizio De Andrè” e terminando la serata con una spettacolare dedica alla città partenopea  accompagnata dalla voce intensa e soave del soprano Tania Di Giorgio,interpretando alcuni dei brani che hanno fatto la storia musicale della città :”Malafemmena”,”Torna a Surriento”,”Reginella”. Non è mancata l’ “Ave Maria” di W. Gomez come dedica ,precisa ed intonata,alla Nostra Signora.

a cura di Maria Parente

 

Written By
More from Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *