Brescia, non paga 240 mila euro di Iva: imprenditrice assolta per crisi

Non ha pagato 240 mila euro di Iva per colpa della crisi: per questo è stata assolta. L’imprenditrice bresciana, titolare di una azienda edile, secondo il giudice monocratico Mencucci delTribunale di Milano, non può essere punita in base a una recente sentenza della Corte di Cassazione che ha di fatto sdoganato l’ “evasione di sopravvivenza“.

L’imprenditrice è riuscita a dimostrare di non aver pagato l’imposta per cause che non dipendevano dalla sua gestione aziendale e pertanto non c’era dolo nel suo comportamento. Dinanzi al fallimento di numerosi clienti l’impresa edile vantava crediti per oltre 620mila euro. Soldi mai rientrati nelle casse dell’azienda, con relativo calo del fatturato aziendale, passato da 6 a un milione di euro.

Strozzata dalla crisi e dai mancati pagamenti, la sua è risultata essere a tutti gli effetti una “mancanza di liquidità del tutto incolpevole”. Per questo è stata assolta.

Written By
More from genteattiva

Beppe Grillo blog: “Processo No Tav? Confido nella giustizia, io calmo e sereno”

“Io confido nella Giustizia. Sono calmo, sono sereno. Sono molto sereno”. Beppe...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *