Comuni Campania, prorogato il bando per finanziamenti alle biblioteche, annualità 2014

Con decreto dirigenziale n. 193 del 17 febbraio 2014 Regione Campania allungato i termini di presentazione delle domande per il bando finalizzato l’assegnazione di contributi e sostegni finanziari alle biblioteche di enti locali e di interesse locale.
Possono presentare istanza di contributo le biblioteche di ente locale e di interesse locale, gli istituti che conducono attività sinergiche con le biblioteche espressione di enti pubblici, associazioni, fondazioni, istituzioni culturali, scuole, università, enti religiosi, ad esclusione delle persone fisiche e delle persone giuridiche con finalità di lucro, purchè in possesso di adeguata esperienza ed autorevolezza tecnico-scientifica in materia di formazione bibliotecaria, bibliografica, e biblioteconomica.

Tali soggetti possono chiedere contributo per le seguenti finalità:

Istituzione di biblioteche: si considerano nuove biblioteche quelle costituite da non più di un anno rispetto all’esercizio finanziario corrente, che non abbiano mai beneficiato di precedenti contributi e che siano, alla data di presentazione dell’istanza, già regolarmente funzionanti;
Incremento e miglioramento delle raccolte librarie e documentarie;
Incremento e miglioramento delle dotazioni di arredi e/o attrezzature tecniche;
Catalogazione di fondi bibliografici moderni e pubblicazione di cataloghi a stampa per fondi antichi, di pregio o di particolare interesse culturale;
Attività di qualificazione ed aggiornamento degli addetti alle biblioteche.
Possono, invece, richiedere sostegno finanziario per le seguenti finalità:

Interventi di tutela del patrimonio bibliografico antico e di pregio;
Promozione e valorizzazione dei patrimoni bibliografici antichi e di pregio;
Catalogazione informatizzata di fondi antichi;
Progetti di digitalizzazione del materiale librario antico.
Le istanze per tutte le finalità vanno presentate entro il termine perentorio del 10 aprile 2014.
L’importo dei singoli contributi può raggiungere € 10.000 e comunque non può essere superiore al 50% della somma richiesta.

 

Written By
More from genteattiva

La Serbia mira a Bruxelles, non scordandosi di Priština

Mentre a Belgrado si celebravano funerali di stato per Jovanka Broz, vedova...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *