Manifatturiero e costruzioni, ancora in calo la fiducia delle imprese

Dopo quello dei consumatori, a gennaio sale anche l’indice composito del clima di fiducia delle imprese italiane, passando a 86,8 da 83,8 di dicembre scorso. Lo rileva l’Istat, spiegando che l’andamento dell’indice complessivo rispecchia un miglioramento significativo della fiducia delle imprese del settore dei servizi di mercato e di quelle del commercio al dettaglio; risulta invece in diminuzione la fiducia delle imprese manifatturiere e delle imprese di costruzione. In particolare, l’indice del clima di fiducia delle imprese manifatturiere diminuisce, passando da 98,2 di dicembre a 97,7. Migliorano le attese di produzione (da 4 a 5 il saldo) e rimangono stabili i giudizi sugli ordini (a -27); il saldo relativo ai giudizi sulle scorte di magazzino passa da -4 a -1. L’analisi del clima di fiducia per raggruppamenti principali di industrie indica un miglioramento dell’indicatore per i beni strumentali (da 95,2 a 97,5) e un peggioramento per i beni di consumo (da 98,8 a 97,2) e per i beni intermedi (da 101,0 a 98,4). L’indice del clima di fiducia delle imprese di costruzione scende da 82,2 di dicembre a 76,5. I giudizi sugli ordini e/o piani di costruzione e le attese sull’occupazione peggiorano (da -42 a -49 e da -21 a -23 i rispettivi saldi). L’indice destagionalizzato del clima di fiducia delle imprese dei servizi sale da 80,9 di dicembre a 88,5. Migliorano le attese sul livello degli ordini e, soprattutto, sull’andamento dell’economia in generale (varia da -36 a -24 il relativo saldo); i giudizi sugli ordini restano stabili a -20. Infine, nel commercio al dettaglio l’indice del clima di fiducia aumenta, passando da 90,7 di dicembre a 93,5. L’indice cresce sia nella grande distribuzione (da 92,2 a 92,8), sia in quella tradizionale (da 90,7 a 94,8).

Written By
More from genteattiva

Padoan: taglio del cuneo permanente e pareggio di bilancio nel 2015. Sulla manovra ministro sotto attacco

“Il taglio del cuneo fiscale” attuato “da maggio sarà reso permanente con...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *