Letta aspetta Renzi. Ma l'appuntamento è con Mauro

Si vedono, non si vedono? Si vedrà. Oggi potrebbe essere il giorno dell’incontro tra il premier Enrico Letta e il segretario del Pd, Matteo Renzi, sul nuovo programma di governo da mettere a punto con l’accordo di tutti i partiti della coalizione. Ma sull’ora e sulla data del colloquio il mistero è ancora fitto. Perché fonti di palazzo Chigi lasciano intendere che ogni ora potrebbe essere quella buona, mentre a Firenze e dintorni non si raccolgono conferme. Il summit, insomma, resta circondato da un alone di mistero, anche se un indizio sulla probabilità (alta) che avvenga entro le prossime 24 ore o anche prima è il fatto che comunque il premier intende completare per domani le sue consultazioni informali con i leader dei partiti e all’appello mancano Mario Mauro per i Popolari, Angelino Alfano per Nuovo centrodestra e naturalmente Renzi per il Pd.

Le preoccupazioni di palazzo Chigi sul Jobs act

Certo è che Letta e Renzi avranno molto da dirsi, dopo le anticipazioni sul Jobs act messo a punto dagli esperti del segretario del Pd. Il premier lavora alla messa a punto del nuovo patto di governo da concludere entro il mese di gennaio e intende coinvolgere tutti i partiti di maggioranza nella redazione del documento che affronterà, in particolare, il problema dell’occupazione e del rilancio dell’economia. Temi che sono appunto al centro del Jobs act, che a palazzo Chigi ha sollevato qualche dubbio relativo ai costi. Come ha detto pubblicamente anche il ministro del lavoro, Enrico Giovannini, le idee dei renziani richiederanno investimenti molto consistenti. Un fatto, questo, che preoccupa sia Letta, sia gli stessi uomini del segretario del Pd. Ecco perché il premier attende che Renzi gli presenti almeno una bozza del suo documento, per discutere di coperture e strategia da mettere in campo contro la disoccupazione. Ma dovrà attendere ancora un po’, o almeno accontentarsi di un testo molto provvisorio, perché,nel Pd la discussione è ancora molto aperta. Forse troppo aperta, come lamentano gli uomini di Renzi, che parlano di discussioni estenuanti, all’interno del Pd, su ogni punto del Jobs act in attesa che sia presentato ufficialmente alla Direzione del partito il prossimo 16 gennaio.

Nel pomeriggio Letta vede Mauro (Pid), Renzi resta a Firenze

Nel pomeriggio di Oggi è previsto il colloquio con la delegazione di Popolari per l’Italia, alle 16, con conferenza stampa inotrno alle 17,30. Non è invece ancora in agenda l’incontro con Renzi, che oggi dovrebbe rimanere a Firenze tutto il giorno.

Written By
More from genteattiva

La voluntary copre il passato

Una clausola di salvaguardia per gli esodati della voluntary disclosure, una norma...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *