Enrico Letta e Francois Hollande confermano: “La Tav si farà”

Nonostante gli scontri e le proteste la Tav si farà Francois Hollande e Enrico Letta mettono un sigillo sulla Torino-Lione. Alla fine del vertice italo-francese il comunicato avverte che i governi di Italia e Francia “considerano la nuova linea Lione-Torino un cantiere aperto di cui sottolineano il carattere prioritario della realizzazione”.
Italia e Francia confermano l’impegno “ad adottare sin da questo momento tutte le misure necessarie per ottenere il cofinanziamento comunitario ed in particolare a presentare nel 2014 alla Commissione una domanda congiunta per ottenere il sostegno europeo al tasso massimo per il periodo 2014-2020″, più tutta una serie di dettagli tecnici mirati ad accelerare i lavori: “incaricano la Cig di perseguire ed intensificare gli sforzi per ottimizzare il montaggio economico e finanziario, comprese le misure relative al rapporto modale”, e “confermano l’impegno di Ltf delle procedure per il lancio della gara di appalto per i lavori di scavo della galleria geognostica di Saint Martin La Porte, il cui bando di gara dovrebbe essere assegnato nel 2014. Si tratta di preparare sin da ora l’avvio di questi lavori che potranno iniziare sin dal 2015″.
La Tav è una “grande infrastruttura che va avanti con la tempistica indicata”. Così il premier Letta, in conferenza stampa congiunta con il presidente francese Francois Hollande, dicendosi ”profondamente dispiaciuto” per gli incidenti avvenuti a Roma.

Written By
More from genteattiva

Soglie comunitarie più alte dal 1° gennaio 2014

Con il Regolamento n. 1336/2013 del 13 dicembre 2013 (pubblicato sulla Gazzetta...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *