FERMATO IN SCOOTER DAI VIGILI, IL CONSIGLIERE EX LEGHISTA SI INFURIA: “LEI NON SA CHI SONO IO”

«Le non sa chi sono io, sono un consigliere di quartiere». «Addirittura…», avranno pensato ieri mattina i due agenti della Polizia municipale mentre bloccavano un ragazzo che, in sella al suo scooter, stava percorrendo la rampa del sottopasso di via Bezzecca. Rampa vietata però a tutti i mezzi a motore. In sella allo scooter c’era Edoardo Ventura consigliere di circoscrizione del Cdq 6. Ex leghista (è stato espulso dal partito), attualmente nel gruppo misto, è stato lo stesso Ventura a raccontare nel pomeriggio la vicenda su Facebook (dove sono subito scattete le polemiche). «Questa mattina , dopo essere stato fermo alle sbarre per 15 minuti (e rischiando di arrivare tardi a lavoro), ho deciso di scendere per il sottopasso riservato alle bici con il mio motorino, sono andato piano, quasi spingendolo con i piedi. Una volta salito, percorro i primi 50 metri di strada e mi sbucano i vigili, nascosti accuratamente nella prima via a sinistra (via Premuda), mi fermano e mi fanno questa bella multa». Nel suo post il consigliere di quartiere si sarebbe “dimenticato” però di riportare ciò che avrebbe detto agli agenti. «Io sono un consigliere di quartiere, se voglio posso fare casino sui giornali», avrebbe scandito l’ex leghista.

Written By
More from genteattiva

Mauro Moretti: “Lavorerei gratis, i miei collaboratori no”. Lupi: “Sarei felice”

Mauro Moretti corregge il tiro e dice: “Io potrei anche lavorare gratis, ma...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *