L’Iva del futuro in cinque voci

Iva esigibile, Iva deducibile, importo netto di Iva (passivo o attivo), valore complessivo delle transazioni in ingresso e delle operazioni in uscita. Su queste cinque voci obbligatorie si baserà la dichiarazione Iva del futuro, con un unico standard per tutta l’Unione europea. Secondo i servizi della Commissione Ue, tra semplificazione amministrativa e agevolazione delle transazioni tra paesi dell’Ue, la dichiarazione unica significa un risparmio di 15 miliardi di euro l’anno per le imprese europee. La proposta di direttiva presentata ieri da Algirdas Šemeta, Commissario per la fiscalità e la lotta antifrode, prevede una dichiarazione Iva europea semplificata da compilare ogni mese (tre per le microimprese) che, una volta passato l’esame di Parlamento Ue e Consiglio, sostituirà quelle nazionali dal 1° gennaio 2017.

Written By
More from genteattiva

Svuota carceri, Cordova: lo Stato ‘indulgente’ e l’illusione della legalità

Agostino Cordova, che è stato procuratore a Palmi e a Napoli, sottopone...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *