La panoramica sui provvedimenti fiscali della settimana

Aumento aliquota IVA dal 21% al 22%
L’articolo 40, comma 1-ter del DL 98/2011 (come da ultimo modificato dall’art. 11, comma 1, lett. a) del DL 76/2013) ha disposto l’aumento dell’aliquota Iva ordinaria dal 21 al 22% a decorrere dal 1° ottobre 2013. Come già chiarito in passato, quando entrò in vigore l’aliquota ordinaria del 21%, qualora nella fase di prima applicazione ragioni di ordine tecnico impediscano di adeguare in modo rapido i software per la fatturazione e i misuratori fiscali, gli operatori potranno regolarizzare le fatture eventualmente emesse e i corrispettivi annotati in modo non corretto effettuando la variazione in aumento (art. 26, primo comma, del DPR 633/1972). La regolarizzazione non comporterà alcuna sanzione se la maggiore imposta collegata all’aumento dell’aliquota verrà comunque versata nei termini indicati dalla circolare n. 45/E del 12 ottobre 2011.
(Agenzia delle entrate, comunicato stampa del 30 settembre 2013)

Correzione degli errori in bilancio ed effetti sul reddito di impresa
Come correggere gli errori contabili derivanti dalla mancata imputazione di componenti negativi e positivi nel corretto esercizio di competenza. È questo il tema affrontato dalla circolare dell’Agenzia delle entrate, che fornisce chiarimenti interpretativi sul trattamento fiscale ai fini IRES e IRAP da applicare, nell’ipotesi in cui, nel rispetto dell’indicazione dei corretti principi contabili, i contribuenti procedano alla correzione di errori di imputazione dei componenti di reddito.
(Agenzia delle entrate, circolare n. 31/E del 24 settembre 2013)

Studi di settore ammessi al regime premiale
Raddoppia il numero degli studi di settore ammessi al regime premiale, passando dai 55 per il periodo d’imposta 2011 ai 90 del 2012. La novità sulla platea dei contribuenti interessati, prevista dal Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 5 luglio 2013, applicabile al periodo d’imposta 2012, è stata oggetto di confronto con le associazioni di categoria nel corso di un incontro che si è svolto presso la sede dell’Amministrazione finanziaria.
Per beneficiare del regime premiale, il contribuente deve dichiarare ricavi o compensi pari o superiori a quelli risultanti dall’applicazione degli studi di settore, aver regolarmente assolto gli obblighi di comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore e risultare coerente con gli specifici indicatori previsti dai decreti di approvazione degli studi di settore.
(Agenzia delle entrate, comunicato stampa del 3 ottobre 2013)
Vademecum sul bonus mobili ed elettrodomestici
Sul sito Internet dell’Agenzia delle entrate è disponibile un opuscolo che illustra in maniera chiara e diretta come e quando richiedere l’agevolazione fiscale che consente di detrarre il 50% della spesa. Nel vademecum tutti i dubbi dei contribuenti trovano risposte semplici e immediate: quali spese possono essere detratte e in che misura, quali acquisti rientrano nell’agevolazione e come effettuare i pagamenti. Un box elenca i documenti da conservare per poter rispondere alle eventuali richieste dell’Amministrazione finanziaria.

Più facile e veloce accedere a Entratel
Registrarsi a Entratel sempre più easy e comodamente da casa. Infatti, è ora possibile presentare le domande di abilitazione anche tramite Posta elettronica certificata (Pec). La misura, prevista da un provvedimento del direttore dell’Agenzia, fa parte del pacchetto delle semplificazioni fiscali presentate, con relativa tabella di marcia, nella conferenza stampa dello scorso 3 luglio. Sempre nell’ottica di alleggerire le procedure, debutta un nuovo modello “multifunzione”, che assorbe i cinque precedentemente in uso e si compila direttamente al pc, sia per le nuove richieste di abilitazione sia per eventuali variazioni su utenze già attive.
(Agenzia delle entrate, provvedimento e modello del 1° ottobre 2013.

Written By
More from genteattiva

Vittorio Conti commissario Inps: in carica fino al 30/9, poteri da presidente

Il nuovo commissario dell’Inps è Vittorio Conti. A nominarlo il 12 febbraio...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *