Rendite al test congruità

Le rendite catastali potranno essere impugnate nel merito. In particolare, ai contribuenti sarà lasciata la possibilità di far valutare valori e rendite nella loro congruità. All’interno delle Commissioni censuarie, inoltre, saranno presenti i rappresentanti di categoria del settore immobiliare. A rendere note le novità contenute all’interno dell’art. 2 (Revisione del catasto e dei fabbricati) della delega fiscale, il presidente della Commissione finanze della Camera, Daniele Capezzone, nel corso del convegno dei legali della Confedilizia, che si è svolto sabato 21 settembre a Piacenza.
I ricorsi. «L’era in cui i proprietari di immobili potevano solo subire le decisioni prese dalle Commissioni censuarie si appresta a finire», ha spiegato Capezzone durante il convegno, «i contribuenti, infatti, avranno la possibilità di difendersi anche nel merito, facendo valutare valori e rendite nella loro congruità».

Written By
More from genteattiva

Uscire dalla trappola dell’euro

La questione dell’euro appare sempre più fondamentale per il dibattito politico, in...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *